Sfida importante per l’Unieuro Forlì che domenica alle 18,00 al PalaBanca di Piacenza (arbitrano Di Toro, Scrima e Perocco) fa visita all’Assigeco di coach Ceccarelli. Padroni di casa in un ottimo momento di forma e reduci dalla vittoria in trasferta a Cagliari, ma anche Forlì sta ritrovando brillantezza e vuole dare continuità di risultati alla vittoria di San Lazzaro. All’orizzonte un finale di stagione vietato ai cuori deboli con Treviso, Udine e Fortitudo a cavallo tra marzo e aprile. Grande ex della partita Tommaso Oxilia.

Coach Giorgio Valli ha spiegato: “Per noi è una trasferta fondamentale perché a seguire ci aspetta un ciclo partite terribili, dobbiamo assolutamente fare due punti per garantirci questa ottima posizione in classifica. Piacenza ha aggiunto Bossi, in generale ha cambiato poco e finora ha dimostrato di essere temibilissima: tutti hanno fatto fatica a vincere al PalaBanca e hanno interrotto la striscia di vittorie di Treviso espugnando il PalaVerde. Dovremo essere molto concentrati e giocare una bella partita di squadra”.

Il playmaker forlivese Jacopo Giachetti ha aggiunto: “Dopo Piacenza, ci aspetta una tripletta di ferro con Treviso, Udine e Fortitudo, per questo una vittoria ci permetterebbe di giocare più serenamente e magari arrivare ai playoff con una classifica migliore. Il gruppo ha ancora ampi margini di crescita e l’importante sarà arrivare pronti sia fisicamente che di testa. Sta a noi continuare a lavorare per migliorare. Dobbiamo gestire meglio gli ultimi possessi e i piccoli dettagli, quelli che aiutano a vincere le partite più combattute. Essendo un gruppo giovane, spesso pecchiamo di esuberanza fìsica e di voglia di fare, non per egoismo, ma perché tutti teniamo a dare il 100%: ora che le partite tendono a diventare vere battaglie dobbiamo però abbassare il numero di errori”.

Il coach piacentino Gabriele Ceccarelli carica i suoi: “Siamo alle pedalate finali della nostra corsa. Nelle prossime, ed ultime, tre partite casalinghe avremo delle tappe impervie contro squadre di alta classifica. Iniziamo contro Forlì, squadra che nel mercato di riparazione ha inserito un giocatore di rilievo come Diliegro, potendo così ora disporre di uno dei pacchetti lunghi più performanti del campionato, formando una temibile coppia con Lawson. Tutto questo va aggiunto all’estrema fisicità di Forlì, con Marini e Oxilia nel ruolo di ala piccola e Giachetti, playmaker di stazza superiore a tutti i pari ruolo. Dovremo combattere l’energia di Bonacini e Donzelli con le nostre armi usuali e una voglia di lottare ancora superiore. Chiediamo, ancora una volta, aiuto al nostro pubblico per quello che potrebbe essere un passo importantissimo verso il nostro obiettivo”.

Il pivot piacentino Nikolai Vangelov ha concluso: “Quella con Forlì sarà un’altra sfida importantissima contro un avversario tosto. Ma i romagnoli sono alla nostra portata, noi siamo fiduciosi e se dovessimo uscire dal campo vincitori sarebbe un bel colpo e potremmo davvero pensare ai playoff, visto che saremmo praticamente salvi”.

Le altre partite. Sabato ore 20,30: GSA Udine-Hertz Cagliari e OraSì Ravenna-Cimorosi Roseto. Domenica ore 18,00: Le Naturelle Imola-De’ Longhi Treviso, Tezenis Verona-Termoforgia Jesi, Lavoropiù Fortitudo Bologna-Bakery Piacenza, XL Extralight Montegranaro-Baltur Cento, Pompea Mantova-Bondi Ferrara.

Classifica. Fortitudo Bologna 42, XL Extralight Montegranaro 38, De’ Longhi Treviso 36, Tezenis Verona e GSA Udine 30, Unieuro Forlì 28, Cimorosi Roseto 24, Le Naturelle Imola, Pompea Mantova 22, OraSì Ravenna, Assigeco Piacenza 20, Bondi Ferrara 18, Hertz Cagliari, Termoforgia Jesi, Bakery Piacenza 14, Baltur Cento 12.

Riccrdo Fantini