Forlì Four Design 2019

Dopo il successo dell’iniziativa, organizzata per la prima volta a Forlì l’anno scorso, l’Associazione For Design ha voluto riproporre anche quest’anno quattro giornate dedicate al Design con il Patrocinio del Comune di Forlì, della Regione Emilia Romagna, dell’Ordine degli Architetti di Forlì e Cesena, dell’ADI Emilia Romagna, della Camera di Commercio di Forlì e dell’Istituto Musicale Masini.
Al Forlì Four Design 2019 hanno aderito e si apprestano a partecipare attivamente designer e architetti, numerose aziende sia a livello territoriale sia nazionale e molte attività commerciali della città.

Questa seconda edizione sarà inaugurata, nella Sala Randi del Comune di Forlì il 20 marzo alle ore 11,30, alla presenza delle autorità cittadine e di tutti coloro che si stanno adoperando per rendere la manifestazione di quest’anno ancora più interessante e completa della prima. Tramite conferenze, incontri, presentazioni di libri, esposizioni e installazioni in oltre venti luoghi tra sale e attività commerciali della città, segnalati da totem che evidenziano la presenza del “design”, è stato composto un ricco programma.
Nei negozi verranno esposte le opere dei designer Annalisa Balzoni, Lena Papadaki, Ilaria Milandri, Matteo Guglielmo e di importanti aziende come Martinelli Luce, Baleri Italia e Gamma Arredamenti.

Sempre mercoledì 20 marzo verrà inaugurata alle 18,00 la mostra CrepaXmusic – copertine dal 20 al 23 marzo d’autore, nella Sala Borse della Camera di Commercio in Piazza Saffi.
Grazie alla collaborazione con l’Archivio Crepax, gestito da Caterina, Antonio e Giacomo, figli del fumettista Guido Crepax creatore di “Valentina” il personaggio più sexy dei fumetti, dall’inconfondibile caschetto nero, saranno in mostra per dieci giorni, con ingresso gratuito, le migliori copertine di importanti dischi della musica italiana, diverse raccolte delle canzoni di Sanremo, tanti singoli, decine di spartiti, cover di dischi Jazz di grandi musicisti, disegnate dal fumettista dagli anni ‘50 agli anni ‘80.

La realizzazione di questa mostra è stata possibile anche grazie a importanti aziende come Eve Style, che ha realizzato tutti i pannelli esposti in Classfiber.®, Baleri Italia che ha inoltre collaborato all’allestimento con il suo arredo di design Cartoons, un paravento disegnato da Luigi Baroli, vincitore del Premio Compasso d’Oro nel 1994, e per l’occasione personalizzato con immagini di Guido Crepax, da Martinelli Luce, che esporrà la mostra anche a Lucca durante il Lucca Comics & Games 2019 e dall’azienda forlivese Gamma Arredamenti.

L’inaugurazione della mostra sarà preceduta alle 15,30 da una conferenza in Sala Randi con Caterina, Antonio e Giacomo Crepax che parleranno del valore del loro Archivio e dell’eredità culturale del loro padre Guido.
Se l’anno scorso il tema principale è stato l’ecosostenibilità, protagonista l’architetto Giorgio Caporaso che sarà presente all’inaugurazione, quest’anno saranno approfonditi altri importanti temi sempre legati al design, come l’ornamento, il food design, l’intelligenza artificiale e gli algoritmi rapportati alla creatività, la celebrazione del centesimo anniversario del Bauhaus e la relazione tra design e musica.

Queste conferenze, aperte a tutti e che daranno crediti formativi agli architetti, si svolgeranno in location di prestigio, a cominciare da Palazzo Romagnoli, dove alle 15,00 di giovedì 21 marzo, l’architetto Cinzia Pagni, docente al Politecnico di Milano, dialogherà sui linguaggi e le tendenze nel design, prendendo spunto dal suo libro: L’ornamento non è + un delitto. Seguirà alle 17,00, nella tessa location la conferenza Algoritmo e Creatività, durante la quale l’architetto Massimo Farinatti, Vice presidente ADI Lombardia e il docente dell’Isia di Faenza Giorgio Gurioli, moderati dal design manager Mario Fedriga, converseranno sull’etica del progetto in rapporto alla cyber ottica.

Da Benso, il 22 marzo alle ore 15,00 verrà affrontato il tema del Food Design con la conferenza “Manifesto” a cura di ADI Lazio con l’architetto Patrizia Di Costanzo, i designer Marco Pietrosante e Mauro Olivieri che con la sua pasta Campotti ha ottenuto una menzione al Compasso d’Oro nel 2014 e grazie agli chef del Benso si potrà assaggiare al momento, preparata con una ricetta ancora segreta.
Nell’anno del suo centenario, non poteva mancare la celebrazione del Bauhaus scuola d’arte e di design che si è fatta movimento culturale e in soli 14 anni ha saputo generare paradigmi intellettuali ed una nuova estetica industriale che hanno contaminato il pianeta e che ancora oggi influenzano il pensiero progettuale e il design contemporaneo. Il 22 marzo dalle ore 18,30 nella splendida cornice del Refettorio di San Domenico, in una
conferenza dal titolo: Metalli Preziosi! Icone Bauhaus e Compasso d’Oro ADI, la designer Antonella Andriani, vicepresidente ADI Lombardia, vicedirettore dell’Accademia di Belle Arti di Verona e docente nella Scuola del Design del Politecnico di Milano, seguendo il fil rouge del metallo, che caratterizza alcuni dei prodotti più iconici, evidenzierà l’attualità dei valori che il Bauhaus incarna.

Riprendendo il discorso sulla relazione tra design e musica iniziato con la mostra CrepaXmusic, durante una conferenza “speciale” il 23 marzo alle ore 17,00 nella Sala Sangiorgi dell’Istituto Musicale Masini dal titolo Design e Musica. Dalle origini, il professor Francesco Schianchi docente, analista e interprete delle trasformazioni antropologiche e sociali e il musicista Roberto Costa dialogheranno con parole e musica live attraverso un piccolo-lungo viaggio nell’ominazione, nella progettualità e nelle sua realizzazioni; un percorso nel quale il paesaggio e le esperienze sonore diventano materia prima.
Anche quest’anno è media partner della manifestazione la rivista specializzata Platform Architecture and Design.
In tutte le location coinvolte e non solo, sono disponibili il programma e la mappa di Forlì Four Design 2019 e l’InfoPoint in piazza Saffi, 6 è sempre aperto e a disposizione per informazioni.