Cento-foto-Fabio-Pozzato

Sabato sera al PalaSavena a San Lazzaro si affronteranno due compagini che perseguono due obiettivi stagionali differenti: la Baltur Cento arriva da tre sconfitte nelle ultime tre partite interne quindi vorrà invertire sicuramente una rotta pericolosa che l’ha portata all’ultimo posto della classifica (a quota 12); l’Unieuro (sesta a 26 punti) d’altro canto per continuare la corsa playoff deve assicurarsi la vittoria. Il mercato e le sue porte girevoli hanno cambiato il volto di una squadra che, almeno inizialmente, poteva sperare di competere per la post season.

Con l’infortunio di White, dato per rientrante proprio contro l’Unieuro, però i sogni si sono bruscamente interrotti ed ora Michele Benfatto e compagni dovranno lottare per la salvezza fino all’ultima giornata di regular season. Il capitano Centese, rientrato a stagione in corso da un lungo infortunio, difenderà insieme con l’altro ex di giornata Alberto Chiumenti il ferro dei padroni di casa.
Michele sta in campo poco più di 13 minuti realizzando 4 punti scarsi per partita; il suo contributo non è misurabile in punti, rimbalzi, in minuti giocati ma piuttosto in leadership.
L’ex Ravenna è ormai diventato un veterano per la categoria: flirta con la doppia cifra per punti segnati in più di 25 minuti di utilizzo medio e raccoglie anche 5 carambole a gara durante le partite interne.

Davide Reati, partito per Treviglio, è stato sostituito dall’ex Varese e Pesaro Rihards Kuksiks: il Lettone davanti al suo pubblico ha giocato solo tre volte non raggiungendo in media la doppia cifra per punti realizzati malgrado sia stato in campo per più di 30 minuti a gara. Giocatore comunque di livello, in possesso di un ottimo tiro dalla distanza, se innescato a dovere può rappresentare un problema per le difese avversarie.

Tyshawn Taylor ha sostituito in posizione di guardia Keddric Mays che rimane tutt’ora la seconda bocca da fuoco di una squadra che non esiste più; la prima è White per intenderci.
Il giocatore nella sua prima uscita con la nuova maglia davanti al suo pubblico non ha affatto demeritato realizzando 13 punti in più di 30 minuti di impiego.
Chiude il quintetto base Yankiel Moreno unico superstite dello Starting Five di inizio stagione, fatto salvo Chiumenti; giocatore ex Imola e Ferrara abbina capacità di mettere in ritmo i compagni con discrete doti offensive; ricordiamo che ai tempi di Ferrara fu determinante nella vittoria dei suoi al PalaGalssi, veterano della categoria ha dimostrato di poter comodamente farne parte.

Dalla panchina di Luca Bechi, anch’egli arrivato in corsa, escono i nuovi arrivi Michele Ebeling e Celis Taflaj arrivati entrambi per trovare più spazio e minuti, il primo da Cagliari, il secondo da Treviglio. I due giocatori chiudono la rotazione dei lunghi a disposizione del proprio allenatore insieme ad Adama Ba. A dare respiro agli i esterni del quintetto base sono Giovanni Gasparin e Giorgio Di Bonaventura; l’ex Imola era presente anche a inizio stagione nel roster e darà una mano in regia a Moreno mentre l’ex Roseto è arrivato in corsa da Latina.
La casa della salvezza Centese è ancora tutta da costruire; il terreno del PalaSavena sarà dichiarato edificabile?

CONDIVIDI
Articolo precedenteFesta della donna alla Cava e alla Sala San Luigi
Articolo successivoGli ambientalisti promuovono Alea. "Meglio del previsto"
Diplomato al liceo Fulcieri Paolucci de Calboli di Forlì, nel lontano 1997, intraprende gli studi di Scienze dell'Informazione di Cesena in cui consegue la Laurea nel marzo del 2002. Dopo varie esperienze lavorative nel ramo dell'informatica presta la sua opera come programmatore all'interno del servizio informatico dell'Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (I.R.S.T.) S.r.l. La sua vita senza la musica, lo sport e la ginnastica sarebbe stata monotona ma... Dicono di lui: "Chiedetelo agli altri...". Dice di lui: "Ciò che non ti uccide ti fortifica... Tutte cazzate"!