Palazzo Varano Predappio

«Le tre liste di minoranza del consiglio comunale di Predappio hanno, durante il consiglio del 26 marzo, abbandonato l’aula consigliare per protesta per il trattamento ricevuto dal consigliere di Predappio Rinasce Lorenzo Facibeni durante la discussione del regolamento sui rifiuti proposto dai funzionari di Alea. A Facibeni è stato vietato dal sindaco Frassineti di continuare a fare domande sul regolamento Alea poichè, a suo dire le due che aveva fatto erano troppe e doveva gestire il consiglio comunale. Per questo Facibeni è uscito dall’aula e, al momento della votazione i tre consiglieri Pestelli, Maiello e Vallicelli, si sono detti in disaccordo con le parole del sindaco e sono usciti lasciando il consiglio senza numero legale.

Numero recuperato poi richiamando precipitosamente da casa un consigliere assente. Al di là di questo ci preme sottolineare che in un consiglio comunale la parola dovrebbe essere liberamente concessa e non censurata in malo modo. Facibeni aveva fatto due domande a risposta breve e stava controbattendo. La difesa evidente fatta, durante il consiglio, verso Alea è l’ennesima dimostrazione di quale e quanta sia la protezione politica verso questa entità che per il momento, come ribadito dal capogruppo Pestelli, ha commesso molti errori nella gestione rifiuti facendo rimpiangere Hera e, visto che si parlava di tariffazione, dovrebbe dimezzare le tariffe per il servizio che sta dando».

Liste minoranza Comune Predappio, Predappio Rinasce, Predappio nel cuore, Per una Predappio nuova.