La Romagna di ieri

Martedì 26 marzo, alle ore 15,30, alla Sala del Polisportivo di Vecchiazzano, in via Pigafetta 19 a Forlì, nell’ambito degli incontri “Caffè per tutti” organizzati dalla Cooperativa sociale L’Accoglienza”, Gabriele Zelli presenterà “A sèm di Rumagnul“, aneddoti divertenti sulla Romagna e sui romagnoli. Ingresso libero.


 

A poco meno di un anno dalla sua costituzione la Delegazione “Stefano Pirini” dell’Ail (Associazione Italiana contro le Leucemie, i Linfomi e il Mieloma) di Cervia, organizzerà un ritrovo conviviale nella serata di martedì 26 marzo a Romagnantica, a partire dalle ore 20,00.
L’iniziativa è organizzata in stretta collaborazione con Paola Pirini, alla quale fa capo la gestione del Ristorante e Bed &Brekfast RomagnAntica, via Nazario Sauro 164, Cervia. Il ristorante opera nell’edificio della storica Villa Igea (del 1909), che ospitò dal 1920 al 1927 Grazia Deledda, Premio Nobel per la Letteratura, cittadina onoraria di Cervia.
Il menu della serata è particolarmente invitante perché prevede, al prezzo di 20 euro, il seguente menù: un antipasto freddo (insalata dell’orto e del mare); un antipasto caldo (cozze e vongole alla marinara); due primi (risotto alla marinara e tagliolini alle canocchie); due secondi (fritto misto e grigliata); acqua, vino della casa, dolce e caffè.
Per informazioni e prenotazioni telefonare al 3397022905.
La serata sarà allietata dall’esibizione dei Trapozal, i canterini e i musicanti del Circolo Pescatori di Cervia.
Nel corso della serata Paola Pirini devolverà un cospicuo contributo all’AIL derivante dalla diffusione di una nuova pubblicazione: il calendario storico 2019 che propone “Un itinerario alla scoperta delle ville storiche di Cervia”. L’occasione è il centodecimo anniversario nel 2019 della costruzione della “Villa Igea”. La pubblicazione del nuovo calendario è stata curata da Renato Lombardi ed è stata resa possibile grazie alla condivisione del progetto e al sostegno di Paola Pirini, che ha impreziosito le immagini storiche contenute nella pubblicazione con le sue ricette della tradizione cervese e romagnola. Il calendario, pubblicato con finalità promozionali e benefiche, è andato esaurito in pochi mesi.
Il contributo sarà consegnato a Alfonso Zaccaria, presidente dell’AIL di Ravenna. Con i fondi raccolti l’AIL continuerà a svolgere le attività che da oltre 45 anni la contraddistinguono, vale a dire: sostenere la ricerca; potenziare il servizio di assistenza domiciliare; supportare i Centri di Ematologia e Trapianto di cellule staminali; promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale di medici. biologi, infermieri e tecnici di laboratorio; sostenere il servizio di supporto psicologico e pratico ai malati e ai loro famigliari da parte dei volontari dell’AIL.