convegno sul mangiare a tavola

Il rapporto medico-paziente con le forze e le incomprensioni che spesso nascono, i metodi per migliorarlo e l’aiuto della musica in ogni processo legato alla salute. Sarà questo il tema del 9° convegno pubblico organizzato da Amar (Associazione malattie autoimmuni rare) che si terrà sabato 16 marzo dalle 8,30 nella sala conferenze dell’ordine dei medici di Forlì-Cesena in viale Italia 153 a Forlì. Un’assise nella quale si esaminerà nello specifico quelli che sono i punti per migliorare sia l’atteggiamento dei medici, spesso tacciati di mancanza di attenzione nei confronti delle richieste del malato, sia quello del paziente stesso, a volte troppo “aggressivo” e propenso a mettere in dubbio il percorso curativo.

A parlarne saranno Paola Maddalena Ferrari avvocato e collaboratrice de “Il Sole 24Ore – Sanità”, Patrizia Gentilini oncoematologa nel direttivo di Isde Italia, Francesco Girelli reumatologo dell’ospedale di Forlì, Walter Neri ex direttore dell’Unità Operativa di Neurologia dell’Ausl romagnola, Maria Grazia Pascucci referente programmi vaccinali della Regione Emilia-Romagna, Lina Pavanelli presidente dekl Ccm di Ferrara, Ruggero Ridolfi coordinatore Isde di Forlì-Cesena, Giorgio Maria Verdecchia chirurgo oncologo, ed Ezio Monti direttore stabile dell’Orchestra Filarmonica di Roma e autore di numerose sigle di programmi e fiction Rai. Con questo intervento, previsto attorno alle 9,45, si analizzerà anche il rapporto tra musica e salute perchè spesso quest’ultima non passa solo attraverso i farmaci. La partecipazione al convegno è gratuita ed aperta a tutti, perchè la medicina e i suoi processi non devono e non possono essere lontani dai pazienti.