elezioni

“Guardando lo scenario politico che si va delineando in vista delle prossime amministrative a Forlì – si legge inun comunicato – appare sempre più chiaro ed allarmante il vuoto che si è creato nell’area storicamente presidiata dalla Sinistra. Di fronte al progressivo e conclamato disfacimento sia di chi storicamente aveva rappresentato la Sinistra nella nostra città (il PD), sia di chi, basandosi su formule a dir poco bislacche e fantasiose, ha ritenuto che tale “spazio libero” si potesse colmare con programmi raffazzonati e proposte dell’ultima ora, vogliamo farci promotori di una alternativa che possa consentire ad un elettorato senza più riferimenti, di potersi sentire rappresentato. Trasparenza, ascolto e condivisione, studio ed elaborazione, saranno le nostre parole d’ordine. 

Per questo intendiamo presentare una lista, unitaria, che rappresenti la sinistra forlivese, alle prossime elezioni. Stiamo costruendo un progetto che parli alla città e che – allo stesso tempo – sappia rispondere alla domanda di cambiamento e rinnovamento vero, che abbia l’onestà di fare i conti con gli errori commessi in questi anni provocando delusione e sfiducia e che ora rischiano di consegnare la città alle destre più ottuse, retrive e di chiarissima ispirazione fascioleghista, senza neanche giocare la partita.

Vogliamo coinvolgere singoli e realtà collettive che hanno a cuore Forlì e il suo futuro. Non una proposta identitaria, ma una proposta aperta che, forte dei propri valori di riferimento – antifascismo, laicità, uguaglianza, solidarietà e di contrasto al razzismo e all’omofobia dilagante – sappia delineare una prospettiva diversa e libera da accordi di potere tra pezzi di gruppi dirigenti del tutto autoreferenziali che fanno perdere alla politica ogni credibilità.
Nei prossimi giorni renderemo disponibili i punti programmatici e i nomi di chi si candiderà a guidare questo percorso. Non ci saranno preclusioni di principio a chi vorrà confrontarsi su questi punti, ma non ci saranno nemmeno i soliti noti, scelte di ripiego o dell’ultima ora; cercheremo quindi di attivare le migliori energie forlivesi, progressiste e democratiche, che lavoreranno per dare vita ad una prospettiva nuova e diversa, per la nostra città e per il suo territorio.

Prime sottoscrizioni del Coordinamento per una Sinistra Unita: Giorgio Adamo, Gaetano Avallone, Andrea Canali, Nicola Candido, Palmiro Capacci, Stefano Clemente, Laura Del Gobbo, Marco Dori, Silvia Federici, Carla Grementieri, Chiara Mancini, Giulio Marabini, Roberto Marchini, Luigi Miccoli, José Ernesto Molina, Fabrizio Molina, Mattia Rossi, Veronica San Vicente Capanaga, Chiara Scarpellini, Paolo Temeroli, Helen Turroni, Ermes Zattoni. Per ulteriori adesioni persinistraunita@gmail.com.