Presentazione del libro “E se Pinocchio fosse nato a Forlimpopoli”

0

Venerdì 1 marzo, alle ore 17,00, al Palazzo del Monte di Pietà, nella sala delle assemblee della Fondazione Cassa dei Risparmi in corso Garibaldi 45 a Forlì, la rassegna “Incontri a Palazzo”, organizzata per promuovere gli autori e gli editori locali, avrà per protagonista una delle figure più amate in assoluto della letteratura per ragazzi: Pinocchio. O meglio, avrà per protagonista la duplice rilettura del romanzo di Collodi firmata dall’artista Mario Bertozzi, per la parte iconografica, e da parte dei poeti dialettali Paolo Zanoli e Maurizio Maraldi, per la parte letteraria. “E se Pinocchio fosse nato a Forlimpopoli“, così si intitola il libro illustrato che ripercorre le vicende del burattino di Collodi immerso negli ambienti e nelle atmosfere della città artusiana.

Il continuo intrecciarsi di situazioni, di linguaggi, di disegni fanno immergere il lettore in un sogno dove fiaba e realtà si mescolano in atmosfere avvolte di magia. Paolo Zanoli, autore del testo, spazia con incredibile fantasia fra i personaggi tradizionali del racconto che si confrontano con quelli attuali di Forlimpopoli. Ma ciò che colpisce è, soprattutto, la sua capacità di immedesimarsi nella storia attraverso cui emerge anche la capacità comunicativa di insegnante che ha contrassegnato la vita di Zanoli unita alla passione per il dialetto, ingredienti indispensabili della sua ricerca e del suo impegno culturale.

Un’ulteriore ricchezza del libro è l’inserimento di sette poesie di Maurizio Maraldi, le quali oltre ad esaltare ed interpretare, attraverso il dialetto romagnolo, l’avventura di Pinocchio, fanno riflettere su situazioni e comportamenti. I contenuti sono espressi nel modo lapidario, preciso, insostituibile, tipico delle espressioni dialettali delle nostre parti. Il dialetto, infatti, è un linguaggio sintetico ma profondo, in grado di evocare situazioni attraverso simbologie estremamente concise.

La novità di questa interpretazione del burattino di legno sta senza dubbio nella lingua dialettale che compare in tutti i dialoghi fra i vari personaggi e nei versi che corredano il racconto, ma anche attraverso il mondo fantastico delle numerose immagini dell’artista Mario Bertozzi, romagnolo fino al midollo. I disegni, infatti, narrano e coronano l’avventuroso percorso umano e simbolico di questo inedito libro dedicato a Pinocchio.
Alla presentazione interverranno, oltre a Paolo Zanoli e Maurizio Maraldi: Rosanna Ricci, Paolo Zoffoli e Gabriele Zelli. Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.