M5S: “Su disabilità e barriere architettoniche da Comune e Start Romagna solo chiacchiere e pochi fatti”

0
Letture: 379

«In tema disabilità, come sempre, l’amministrazione comunale fa tante chiacchiere e pochi fatti. Ultimo l’incontro del tavolo tecnico, tenutosi in Prefettura, giovedì 31 gennaio, al quale hanno partecipato, tra gli altri, Comune di Forlì e Start Romagna, ma dal quale di concreto non è emerso nulla. Prendiamo atto di questo confronto sul tema del miglioramento dell’accessibilità dei servizi di trasporto pubblico locale da parte delle persone con disabilità e del fatto che, com’era prevedibile, dopo aver “messo a fuoco” le problematiche l’incontro si è concluso con una serie di pacche sulle spalle e fumosi propositi per il futuro.

La stessa cosa, del resto, era successa nel 2014, prima delle scorse elezioni amministrative: tante chiacchiere alla quali non sono seguiti i fatti. Nello scorso consiglio comunale, tra l’altro, l’assessore Mosconi, in risposta ad una nostra interrogazione, si è arrampicato sugli specchi per giustificare l’assenza di un piano comunale per l’eliminazione delle barriere architettoniche, che sarebbe obbligatorio per legge ma che il Comune non ha ancora adottato. Nonostante nel 2016 fosse stata approvata all’unanimità una nostra mozione per impegnare l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Drei a realizzare questo piano, fatto che dimostra un disinteresse totale per l’argomento nonostante gli annunci roboanti.

Riguardo a Start Romagna veniamo a conoscenza, poi, che si è impegnata a fare una mappatura delle fermate per incrementare il diritto alla mobilità. Significa che nulla è stato fatto nei 5 anni precedenti? E perchè? E’ incredibile come nel 2019 i bus non siano ancora stati dotati del servizio pedane di salita e discesa per i diversamente abili, questa non è una situazione da paese civile. Nel nostro programma trasporti, presentato mesi fa, abbiamo messo fra le priorità sia le pedane di salita che il piano di rimozione delle barriere architettoniche, basta promesse! E’ arrivato il momento dei fatti»!

Daniele Vergini e Simone Benini, consiglieri del M5S per il Comune di Forlì

CONDIVIDI
Articolo precedenteComune di Forlì: attivato protocollo di prima accoglienza per contrastare la povertà
Articolo successivoFa il pieno di iscrizioni la scuola comunale Santa Rosa
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).