Fridays for future è un’iniziativa internazionale per chiedere ai governi di impegnarsi di più contro il cambiamento climatico. Coinvolge ormai gruppi di giovani studenti in diversi Paesi e giorno dopo giorno si diffonde a macchia d’olio in numerose città italiane.
È stata promossa da Greta Thunberg: la ragazza sedicenne che, per sensibilizzare il proprio governo, dal 20 agosto dello scorso anno ha manifestato ogni venerdì di fronte al Parlamento Svedese.

Anche a Forlì è un nato un gruppo Fridays For Future e dopo il primo “sciopero per il Clima“ tenutosi a Forlì sabato scorso in piazza Saffi è stato fissato un nuovo appuntamento venerdì 22 febbraio, dalle ore 11,30 alle ore 12,30 in piazza Morgagni, di fronte alla Provincia (foto di Renzo Zilio).
In tutte le città ai giovanissimi, veri protagonisti di queste manifestazioni spontanee, si aggiungono persone di ogni età, tutte impegnate a chiedere con la propria partecipazione diretta un maggiore impegno dei decisori politici per impedire che la crisi climatica abbia esiti drammatici.

Non c’è più tempo, si deve agire ora se vogliamo dare un futuro a Pianeta. I protagonisti della crescente mobilitazione sono impegnati nella realizzazione dello “Sciopero Mondiale per il Futuro” del prossimo 15 maggio che vedrà contemporaneamente scendere in piazza giovani di tutto il mondo.