Daviele Vergini e Carlo Ugo De Girolamo

Grazie al lavoro del ministro Danilo Toninelli, dopo i 250 milioni stanziati in legge di bilancio per la manutenzione e la messa in sicurezza dei ponti sul Po e i 674 milioni nel contratto RFI per nuovi investimenti ferroviari in Emilia-Romagna, vengono confermati anche i 288 milioni per il Trasporto Pubblico Locale della nostra regione per l’anno 2019“. Cosi il deputato romagnolo del M5S in commissione trasporti Carlo Ugo de Girolamo (nella foto a destra).
Con questo provvedimento – continua – vengono messe a disposizione risorse per il sistema del trasporto pubblico locale regionale romagnolo, per garantire ai cittadini spostamenti adeguati, facendo passi in avanti verso l’intermobilitá e l’obiettivo di incentivare forme di viaggio a basso impatto ambientale. I fondi derivano dalla ripartizione di 3,8 mld di euro tra le Regioni a statuto ordinario ed in particolare si tratta della quota riservata all’Emilia-Romagna dell’anticipazione dell’80% del Fondo nazionale per il concorso finanziario dello Stato agli oneri del trasporto pubblico locale, anche ferroviario“.

Il potenziamento del trasporto pubblico locale è uno degli obiettivi prioritari di questo Governo che ha assegnato all’Emilia-Romagna il 7,38% del riparto nazionale. Impegni importanti a cui ne seguiranno tanti altri – aggiunge de Girolamo – che testimoniano ancora una volta quanta importanza il Governo dà all’attenzione per chi viaggiaUn ulteriore segno dell’interesse dell’esecutivo verso l’Emilia-Romagna ma sopratutto un segnale di attenzione molto importante verso i pendolari della nostra regione che, in questo modo, potranno contare su un sistema di trasporto sempre più a basso impatto ambientale“.

Il Governo ha dunque fatto la sua parte, ora l’auspicio è che la Regione Emilia-Romagna faccia la sua e sia in grado di spendere al meglio questi fondi” conclude il deputato romagnolo.