Ufficio-Postale-Civitella-rapina

Un tentativo di rapina all’ufficio postale di Civitella, con sequestro di due dipendenti, questa mattina è andato a vuoto, ma anche se il colpo è fallito ovviamente è stata tanta la paura. Il fatto è accaduto alle ore 8,30, proprio nell’orario di apertura e proprio nel primo giorno del mese dove in tanti vanno a ritirare la pensione. E i due malviventi sono entrati in azione armati di pistola. I banditi sono entrati nell’ufficio postale attraverso un buco che hanno fatto nel soffitto. Una volta dentro hanno atteso che le due impiegate aprissero l’ufficio ed entrassero. Più o meno lo stesso modus operandi della rapina avvenuta pochi giorni fa all’Ospedaletto di Forlì.

Così appena arrivate le impiegate sono state minacciate con la pistola e costrette ad aprire la cassaforte. Una di queste sarebbe anche stata legata. Dopo quei primi momenti di terrore per le dipendenti però, è scattato l’allarme alla vicina caserma dei Carabinieri di Civitella di Romagna e a quel punto i due sono fuggiti. Sono subito scattate le ricerche dei due rapinatori. Per lo choc subito dalle impiegate è intervenuta anche un’ambulanza del 118. Da Forlì poi si è alzato in volo anche l’elicottero dei Carabinieri del 13° Nucleo. Per ora i malviventi non sono stati individuati.