bonfiglioli

C’è il via libera dell’Ugl Metalmeccanici all’accordo per l’assunzione a tempo indeterminato nel corso del 2019 di altri 30 lavoratori, dopo la stabilizzazione nel 2018 di altri 18 persone, che troveranno occupazione nel polo industriale forlivese della Bonfiglioli Riduttori, azienda specializzata nella progettazione di ingranaggi di qualità a cambi per moto e macchine agricole e in motori elettrici e affini.

Martedì mattina nella sede dell’azienda, a Villa Selva, è stato firmato il verbale definitivo d’accordo con il sindacato Ugl Metalmeccanici di Forlì-Cesena-Rimini-Ravenna – a conclusione di una trattativa che aveva visto una prima bozza di intesa il 30 gennaio scorso – che definisce nero su bianco il programma di assunzioni secondo tre ‘finestre’ quadrimestrali nel corso del 2019, e in particolare entro il 30 aprile, entro il 31 agosto ed entro il 31 dicembre.

Sarà data precedenza nelle assunzioni ai lavoratori tuttora coinvolti in periodi di somministrazione presso lo stabilimento di Forlì, in un’ottica di valorizzazione delle professionalità acquisite nel corso del biennio.
Esprimiamo soddisfazione per l’intesa raggiunta. L’assunzione di personale è sempre un fattore positivo per le aziende che si distinguono per produzione e fatturato come la Bonfiglioli che già dagli anni ’80 s’è fatta strada in tutto il mondo, aprendo diverse filiali, all’estero, mantenendo sempre le proprie sedi storiche in Emilia-Romagna, a Calderara di Reno come a Forlì. Come sindacato vigileremo nell’attuazione dell’accordo e ci ripromettiamo di continuare a dialogare con l’azienda spiegando che una più ampia forza lavoro può concorrere non soltanto al miglioramento degli standard imprenditoriali, ma anche al miglioramento delle condizioni socio-familiari del nostro territorio”: commenta Francesco Stavale, segretario provinciale dell’Ugl Metalmeccanici di Forlì-Cesena-Rimini-Ravenna.