anpi

La sezione forlivese dell’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) organizza per sabato 2 marzo, alle ore 18,00, nella sala di Dioniso, a Casa Saffi di Forlì un incontro con lo storico Piero Purich, dal titolo “E le complesse vicende del confine Orientale (1920-1947)”. La parte della legge che istituisce la giornata del ricordo di cui ci si dimentica quasi sempre… dall’incendio dell’hotel Balkan ai campi di concentramento di Arbe e Gonars.

L’incontro rientra nell’ottica di una ricostruzione, non parziale, scevra di strumentalizzazioni di un periodo storico poco conosciuto e approfondito. Introduce Lodovico Zanetti presidente della sezione Anpi Forlì.

Piero Purich è uno storico triestino di lingua italiana. Nel 2016 ha ripreso il cognome di famiglia, che era stato italianizzato in Purini durante il fascismo. Ha conseguito il dottorato all’università di Klagenfurt in Austria. Il suo lavoro più importante è Metamorfosi etniche. I cambiamenti di popolazione a Trieste, Gorizia, Fiume e in Istria. 1914-1975 (KappaVu, 2014). Sulla prima guerra mondiale ha realizzato lo spettacolo teatrale Rifiuto la guerra. Pacifisti, renitenti, disertori, ammutinati. La grande guerra dalla parte di chi cercò di evitarla.