San Valentino

Per la festa di San Valentino, alla Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle”, presso il Centro Nazionale Studi Fanzine – Fanzinoteca d’Italia 0.2, nel pomeriggio di giovedì 14 febbraio apertura straordinaria dalle 14,00 alle 18,00, per tutto il pubblico interessato, con l’incontro e l’esposizione “Balloon e Fumetto, amore perfetto”, a cura dello Staff Fumettoteca.

La visita alla sede della Fumettoteca, che ricordiamo sarà inaugurata sabato 23 febbraio, sarà per molti l’occasione di conoscere e scoprire, o riscoprire, la “coppie fumettistiche” per una cronaca a fumetti della vita in due. Quindi si passerà dalle coppie consolidate, come Topolino e Minnie, alle coppie litigarelle, come Arturo e Flo, dalle coppie oscure, come Diabolik ed Eva Kant, alle coppie super, come Superman e Lois Lane e mille, mille altre ancora. L’arte fumettistica, come l’amore, è una rivelazione improvvisa ed una meravigliosa scoperta. In occasione della Festa degli innamorati la Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” invita tutti gli interessati che troveranno, oltre ad un percorso espositivo dedicato, anche una dolce sorpresa, baci perugina fino ad esaurimento.

San Valentino è un evento che permette alla Fumettoteca di offrire a tutti i cittadini una proposta per stimolare la conoscenza e la riscoperta della produzione fumettistica e, al contempo, valorizzarne la ricchezza che questa produzione culturale e artistica comunica alla società. I fumetti che saranno proposti rappresentano una piccola parte di quella produzione allineata al concetto di amore/fumettistico. Un pomeriggio con “Balloon e Fumetto, amore perfetto”, un viaggio nella produzione della Nona Arte attraverso alcune testate dedicate al tema delle coppie consolidate, indissolubile, tutte relegate nei fumetti coniugali. Da generazione in generazione di lettori, molti hanno finito per riconoscersi, identificando in parte la propria vita di coppia in quella fumettistica, oppure sognando di poter vivere anche loro una rapporto di coppia come quello fumettistico. Ricordiamo che San Valentino è una ricorrenza che cade il 14 febbraio di ogni anno, per ricordare la vita di Valentino, vescovo romano e martire cristiano, considerato all’unanimità il protettore degli innamorati.

Il fumetto è, senza alcun dubbio, un linguaggio aperto e fruibile per tanti ambiti e grazie a validi autori, le parole e le immagini si trasformano in una storia della Nona Arte capace di conservarne la forza e di enfatizzarne la straordinaria qualità letteraria. Nel leggere le storie a fumetti si possono anche provare intense emozioni, capaci di emozionare ed indignare di fronte alle ingiustizie sociali, la letteratura disegnata è in grado di avere anche questo potere. La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle”, grazie al supporto del Centro Nazionale Studi Fanzine – Fanzinoteca d’Italia 0.2, si sta inserendo nel mondo giovanile locale, proponendo percorsi e progetti per donare agli interessati strumenti utili e adeguati per attivare il confronto sulle proprie idee, per costruire nuove relazioni e per creare reti di socializzazione. Azioni, queste, che sono specificamente attivate per il coinvolgimento concreto del mondo giovanile alla vita civica e sociale, anche grazie al fumetto. La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” il 23 febbraio sarà inaugurata, ma già dall’inizio dell’anno è attiva e operativa per eventi e iniziative, oltre a supportare giovani desiderosi di instradarsi lungo il percorso fumettistico. La “Biblioteca dei fumetti” è disponibile per tutti gli interessati previo accordo. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni fumettoteca@fanzineitaliane.it – www.fanzineitaliane.it/fumettoteca.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGli incontri "Diverso è bello" e "La seta dall'a alla zeta"
Articolo successivoUn pidocchio e quel sasso della scuola
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.