L’Unieuro Forlì è attesa da tre match in sette giorni con l’infrasettimanale di mercoledì sera, all’Unieuro Arena con Roseto, tra le due trasferte di Jesi e Porto San Giorgio. La buona notizia è che la settimana biancorossa ha riportato sul parquet gran parte degli effettivi (ancora out gli Under Dilas e Tremolada, ma è arrivato Giacomo Signorini), garantendo così a coach Valli la possibilità di allenare un gruppo compatto e motivato. Lo strepitoso successo di Verona ha restituito fiducia e orizzonti ambiziosi alla squadra, chiamata a ripetere al Pala Triccoli di Jesi (palla a due alle 18,00 arbitrano Bartoli, Wassermann e Almerigogna) la straripante voglia di vincere messa in mostra a Verona. Di fronte un’Aurora Jesi da 10 punti in classifica frutto di 5 vittorie tutte casalinghe. In settimana la squadra di coach Cagnazzo ha cambiato pelle allungando le rotazioni con l’ala Giacomo Maspero – che curiosamente ritroverà Forlì pochi giorni dopo averla affrontata con la maglia di Verona – e sostituendo nello spot di guardia americana Andre Jones con l’ex Tortona Preston Knowles. Caratteristiche diverse e coefficiente di difficoltà in aumento per lo staff tecnico biancorosso, che deve preparare la partita senza uno “storico” a cui attingere. Ex di turno l’mvp di Verona Pierpaolo Marini (nella foto). 

Il coach Giorgio Valli ha spiegato: “Incontriamo una squadra che ha cambiato tanto, sicuramente vorranno fare una partita di rabbia e di orgoglio che unite al talento offensivo di cui dispongono la rendono una squadra molto pericolosa. Abbiamo avuto sulla nostra pelle una lezione importante: non esistono squadre di bassa classifica sinonimo di squadre deboli, per questo serviranno la stessa mentalità e la stessa voglia che ci abbiamo messo a Verona. La squadra è in ripresa, pian piano cerchiamo di riattivare tutti i giocatori per averli in condizione”.

Kenny Lawson: “A Verona abbiamo reagito ad una brutta prestazione ed è stata una risposta importante da parte del gruppo, al di là del gioco. Contro Jesi, che in settimana si è rinforzata, dovremo essere solidi e concentrati per tutti i 40 minuti. La squadra comincia a stare meglio dal punto di vista fisico, vogliamo vincere e continuare il nostro percorso”. 

L’allenatore di Jesi Damiano Cagnazzo anticipa la sfida: “È arrivato il momento di dimostrare e di agire, di parlare poco e di fare molto. Dobbiamo meritarci in campo il sostegno di tutte le persone che vogliono bene all’Aurora Basket e farlo con il sacrificio, con l’impegno e con la voglia di non mollare mai che a volte ci sono mancati”.

Giacomo Maspero: “Forlì è un avversario temibile, con giocatori di grandissima qualità ed una posizione di classifica che ne conferma la forza. Sicuramente noi dovremo far valere il fattore campo giocando a casa nostra, consapevoli che la loro pericolosità si equivale in casa e in trasferta. Prova ne è che senza un americano come Johnson abbiano vinto domenica scorsa a Verona con due super prestazioni di Lawson e Marini”.

Le altre partite – Sabato ore 20,30: OraSì Ravenna-Hertz Cagliari. Domenica ore 12,00: Fortitudo Bologna-De’ Longhi Treviso. Domenica ore 18: XL Extralight Montegranaro-G.S.A. Udine, Roseto Sharks-Baltur Cento, Andrea Costa Imola Basket-Assigeco Piacenza, Pompea Mantova-Tezenis Verona, Bakery Piacenza-Bondi Ferrara.

Classifica – Lavoropiù Fortitudo Bologna 32, De’ Longhi Treviso e XL Extralight Montegranaro 26, Unieuro Forlì e Tezenis Verona 22, G.S.A. Udine 20, OraSì Ravenna 16, Assigeco Piacenza, Pompea Mantova e Le Naturelle Imola Basket 14, Roseto Sharks, Bakery Piacenza e Baltur Cento 12, Termoforgia Jesi, Bondi Ferrara ed Hertz Cagliari 10.

Riccardo Fantini