Isernia – Forlì: 1-1

Isernia: Tano, Marino (82′ Capuozzo), Di Lonardo (46’ Petitti), Frabotta, Lenoci, Cacic, Gyabaa (75’ Marzio), Fazio, Schena (58’ Vitale), Ciccone, Romano. Del Giudice. All.: Silva.
Forlì: Aglietti, Baldinini (48’ Cenci), Brunetti, Graziani (78’ Del Sante), Cascione, Mazzotti, Croci, Vesi, Cortesi (63’ Di Benedetto), D’Angeli (66’ Gimelli), Possenti. A disp.: Mordenti, Prati, Ambrosini, Putrino, Bungaja. All.: Protti.
Note – Ammoniti: Brunetti, Marino, Cacic, Frabotta, Gyabaa, Cenci, Vitale, D’Angeli, Ciccone.
Reti: Graziani al 38’, Petitti al 50’.

Il Forlì interpreta meglio la gara di recupero valida come 20° giornata di serie D ma non va oltre il pari contro l’Isernia. I galletti si sono portati in vantaggio nel primo tempo col colpo di testa di Graziani (terza rete stagionale), ma i molisani hanno pareggiato la gara al 50’ con Petitti, che ha approfittato di un errore difensivo biancorosso. Nel complesso il Forlì avrebbe meritato la vittoria, avendo dimostrato nel primo tempo una superiorità netta, mentre nella battaglia della seconda frazione, dove l’Isernia ha ritrovato le quadrature, è riuscito a creare comunque più occasioni.

Cronaca. I romagnoli partono bene e dopo 15’ minuti Cortesi si gira bene al limite dell’area ma il suo sinistro termina tra le braccia di Tano. I biancorossi insistono e ci provano poco dopo su uno schema su punizione: Possenti va al cross pericoloso in area dove nessun attaccante però riesce a controbattere in rete. E’ il preludio al vantaggio del Forlì: al 38’ corner battuto da Mazzotti, in area è abile a staccare capitan Graziani, che insacca bene di testa alle spalle del portiere di casa il vantaggio biancorosso. Al 43’ ancora pericolosi i galletti con la punizione di Mazzotti dal limite, che però termina alta di poco sopra la traversa. 

All’inizio del secondo tempo però arriva la doccia fredda per i forlivesi: l’Isernia attacca dalla destra con un cross verso l’area, la difesa biancorossa non è attenta e la palla giunge a Petitti, che stoppa indisturbato e infila Aglietti con un destro potente all’angolino. Il Forlì non ci sta e al 55’ ha un’ occasione in contropiede con Cortesi, che si libera al limite dell’area e prova il destro a giro, ma la palla termina a lato del palo. Poco dopo punizione di Mazzotti dalla destra calciata di potenza, su cui Vesi in acrobazia non arriva per questione di centimetri. Al 61’ ci prova ancora Graziani con un colpo di testa, ma Tano si supera deviando in angolo. Al 75’ ghiotta occasione per riportarsi in vantaggio per i galletti: Croci dopo un uno due con Cascione si presenta davanti alla porta, ma il suo tiro termina a lato di pochissimo. Poco dopo ci prova Cenci con un tiro da fuori area, che termina alto di poco.
Nel recupero, però, è l’Isernia ad avere l’occasione per vincere la partita. Contropiede orchestrato da Petitti e Ciccone che si presentano davanti alla porta di Aglietti, ma questa volta è bravo Possenti a salvare in extremis il risultato con un intervento sulla palla.