degrado parco Harris

La Giunta di Forlì ha legittimato l’incuria e il vandalismo in tutti i parchi pubblici della città. Non c’è più un’area verde curata. Il Comune ha alzato le braccia da tempo. Le erbacce lasciate incolte non sono solo quelle dell’ultima estate, ma sono anche quelle, ormai rinsecchite degli anni precedenti. E questo è il segnale che l’abbandono ormai fa parte del quotidiano, della normalità“. Non ci stiamo a tutto questo – dice Daniele Mezzacapo, consigliere Comunale della Lega dopo aver fatto il punto della situazione con il candidato a sindaco Gian Luca Zattini e con la candidata, sempre del Centrodestra, Rosaria Tassinari.

Non possiamo vedere la nostra città in questo stato – continua l’esponente del Carroccio -. La questione è annosa e a nulla sono valsi i miei diversi solleciti dove facevo presente che tutto stava degenerando. Alla Giunta non è interessato nulla di nulla. Le aree verdi, come tutti possono vedere, non fanno più parte del capitolo spesa di questa Giunta. Molti i segni dell’incuria, a cominciare dai giochi per i bambini, quasi ovunque non utilizzabili e addirittura pericolosi, fino alle panchine sfasciate e sentieri impraticabili. In base alle segnalazioni che continuiamo a ricevere dai cittadini abbiamo stilato una sorta di mappa, e abbiamo visto dopo alcuni sopralluoghi che non si salva nulla. Non c’è più un luogo idoneo da poter frequentare a cominciare dallo scandaloso parco della Resistenza di cui mi ero occupato più volte, fino alle aree verdi più piccole dei quartieri come la zona tra via Curiel e viale dell’Appennino, un tempo molto frequentati dagli abitanti del quartiere e non solo. Pochissimi poi gli agenti di Polizia municipale che vi transitano, perché ormai questa è terra di nessuno. Anzi, non di nessuno, perché troppo spesso in questi luoghi ci sono tossici o balordi“.

Quello che più fa male ai candidati del Centrodestra è che i potenziali fruitori di questi spazi, per la stragrande maggioranza sono bambini e persone anziane. “Quando un’amministrazione non pensa a queste fasce di popolazione – dice il leghista Mezzacapo – scatta l’allarme menefreghismo. La Giunta ha cercato di risparmiare soldi da questo capitolo. I tempi sono di crisi, lo capisco, ma con un po’ di buona volontà e una gestione oculata si potrebbe dare lustro alla città e renderla più vivibile per tutti“. I candidati del Centrodestra Mezzacapo, Zattini e Tassinari si sono lasciati con il proposito, di mettere mano subito a questa situazione in caso di vittoria alle prossime elezioni e riconsegnare alla gente questi spicchi di verde.