castelnuovo-di-meldola

La festa di Sant’Antonio, che si è svolta oggi a Castelnuovo di Meldola, si è appena conclusa con un buon successo dell’evento che ha visto una larga partecipazione di pubblico. Alle ore 10,30 come da programma, si è svolta la funzione della Messa presieduta da don Dino Zattini, si è passato poi alla benedizione e distribuzione del pane di Sant’Antonio e alla benedizione degli animali presenti.

Alla funzione hanno partecipato anche diverse persone accompagnate dai loro fedeli amici a quattro zampe. Terminata la funzione la gente si è riversata all’interno delle sale dell’Agriturismo “le Vigne” dove si è tenuta l’Agape di Sant’Antonio con una gustosissima polenta al ragù, dolce e vino per tutti. Ad allietare il pranzo ci sono stati i cantastorie che hanno cantato diverse canzoni in dialetto romagnolo divertendo così il pubblico. A seguito molte persone, finito il pranzo, si sono riversati nei tre luoghi dove sono allestiti i tre quadri del presepio animato itinerante che resterà ancora aperto sino al 3 febbraio.

L’Associazione Amici di Castelnuovo desidera ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile la riuscita della festa, a partire dalla Pro Loco di Meldola, poi il Monsignor Zattini per la celebrazione della funzione e le varie benedizioni; un sentito ringraziamento ai cantastorie che hanno reso il tutto più divertente e ai due cuochi Michele e Giancarlo che ci hanno deliziato di una squisita polenta al ragù e salsiccia. E ancora un grazie ad Elisa ed Erica che si sono improvvisate cameriere e hanno servito ai tavoli con pazienza davvero certosina. Un grazie anche alla famiglia Zattini che ha ospitato tutto l’evento.

Dunque se la festa è riuscita ed è stata un vero successo è grazie a tutti coloro che hanno dato il loro prezioso aiuto. La festa è stata onorata anche dalla visita dell’assessore alla cultura del Comune di Meldola Cristina Bacchi che ha passato un momento di grande allegria assieme ai commensali. Visto il successo dell’evento, possiamo dire con certezza che a Castelnuovo saranno organizzati altri interessanti eventi che possono riunire un così gran numero di persone. Di certo la Festa di Sant’Antonio è ormai diventata una tradizione che richiama molte persone e che sarà ripetuta negli anni a venire.