castelnuovo-di-meldola

Anche quest’anno domenica 27 gennaio a Castelnuovo di Meldola si svolge, per il secondo anno, la festa di Sant’Antonio Abate, per tenere vive le vecchie tradizioni paesane e culturali, con la consueta Messa alle ore 10,30 e la benedizione del pane di S.Antonio e degli animali. L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Amici di Castelnuovo.

La sacra funzione è presieduta dal don Zattini. Segue poi alle ore 12,00 il pranzo nel cortile della casa della foresteria di Castelnuovo, adiacente alla torre, che in caso di cattivo tempo si terrà all’agriturismo “Le vigne” a pochi passi dal castello. In occasione della festa sarà ancora possibile ammirare il grande presepio meccanico itinerante realizzato da Davide Santandrea e Davide Zattini che resterà visibile sino al 3 febbraio e sta riscuotendo un successo strepitoso di migliaia di visitatori.

Le varie iniziative a Castelnuovo come la Festa di Sant’Antonio, l’allestimento del presepio animato e tanti altri eventi sono nate quasi per una scommessa, quella di rianimare Castelnuovo e riportare nella località gente e visitatori. Così sono nate iniziative come il campionato dei carioli e la grande festa dell’Assunta il 14 e 15 agosto.

Ad animare la festa di Sant’Antonio ci saranno i cantastorie che racconteranno storie inedite ai partecipanti. Tutto questo viene realizzato per mantenere viva l’attenzione su Castelnuovo e il suo progetto di recupero, sopratutto quello della sua torre, che necessita di lavori urgenti di restauro e consolidamento. Per questo è stata data la possibilità, a chiunque lo volesse, di devolvere il 5×1000 della dichiarazione dei redditi per il recupero e la rinascita di Castelnuovo.