teatro di galeata

Sabato 26 gennaio, alle ore 21,15, al Teatro Carlo Zampighi di Galeata, Sandra Cavallini metterà in scena lo spettacolo “La banalità del male“. Lo spettacolo si appoggia sui passi fondamentali de “La banalità del male” di Hannah Arendt, fra le più lucide menti della filosofia mondiale del secolo scorso.

Il senso politico, sociale e didattico dell’adattamento teatrale è costituito sia dai contenuti storici e filosofici a cui si fa riferimento (gli stadi del criminale piano nazista, la progressiva scansione delle leggi razziali, l’insorgere del conflitto mondiale, il processo in Gerusalemme), sia dalla consapevolezza che la capacità di giudizio che ci distoglie dal commettere il male non deriva da una particolare cultura ma dalla capacità di pensare. Dove questa capacità è assente, là si trova la banalità del male. Ingresso a pagamento. Per informazioni e prenotazioni 3383169741.