Termoforgia Jesi – Unieuro Forlì: 82-71

Termoforgia Jesi: Totè 27 (10/15, 2/3), Maspero 14 (2/4, 3/6), Mascolo 14 (5/7, 1/2), Knowles 10 (2/5, 2/6), Dillard 8 (1/7, 1/6), Rinaldi 6 (3/5), Baldasso 3 (0/2, 1/4), Lovisotto, Santucci, Valentini, Mwananzita n.e, Kouyate n.e. All. Cagnazzo.
Tiri da due: 23/45 (51%). Tiri da tre: 10/27 (37%). Tiri liberi: 6/12 (50%). Rimbalzi: 38 (6+32). Assist: 18.
Unieuro Forlì: Lawson 14 (2/9, 3/6), Johnson 13 (3/5, 2/6), Oxilia 11 (5/8), Marini 10 (5/9, 0/5), De Laurentiis 8 (3/4), Donzelli 8 (4/7, 0/1), Giachetti 7 (2/2, 1/3), Bonacini (0/1, 0/1), Signorini n.e, Fabiani n.e, Flan n.e. All.: Valli.
Tiri da due: 24/45 (53%). Tiri da tre: 6/22 (27%). Tiri liberi: 5/10 (50%). Rimbalzi: 36 (6+30). Assist: 14.
Arbitri: Bartoli, Wassermann e Almerigogna.
Parziali: 25-15, 17-22, 21-23, 19-11.

Foltissima e rumorosa rappresentanza ospite all’Ubi Banca Sport Center di Jesi. Valli parte con De Laurentiis in quintetto ma l’avvio è tutto per i padroni di casa, con l’ultimo arrivato Knowles che dimostra di essersi ambientato benissimo e mette i primi 5 punti per i padroni di casa (5-1 dopo 2′). Il canestro di un incontenibile Totè (8 punti e 4 rimbalzi nel primo quarto) dopo 6′ porta i padroni di casa sul +6 (13-7), con Forlì che sbaglia tre liberi e paga dazio: le due triple di Maspero nel finale di quarto regalano agli uomini di Cagnazzo la doppia cifra di vantaggio.

Al rientro in campo Forlì mette la quinta e in un amen torna a contatto: tripla di Johnson, penetrazione di Marini, Donzelli prima dalla media e poi in rovesciata, infine Lawson dalla distanza riportano i romagnoli sul 29 pari. La rimonta è completata con la schiacciata in solitaria di Oxilia per il primo vantaggio biancorosso (29-31 dopo 15’25), figlio di un parzialone ospite da 4-17. Jesi però non ci sta: Mascolo e il solito Totè riportano avanti i padroni di casa, Oxilia (11 all’intervallo) ricuce ma la tripla di Baldasso vale il +5 dell’intervallo.

Giachetti sale in cattedra e firma il sorpasso ospite (44-45) dopo 2′, ma è sempre Leonardo Totè a tenere in scacco la difesa biancorossa: suoi i 5 punti del 58-55. La risposta arriva con la tripla di Lawson per il 60 pari a 1’10: gara combattuta su ogni possesso, con Forlì che resta incollata a Jesi ma non riesce a prendere in mano la partita.

L’avvio di ultimo quarto vede protagonista Preston Knowles: l’americano riporta Jesi sul +5 dopo 3’30 di gioco. Forlì fatica in attacco, la tripla di Dillard a 180 secondi alla fine (73-67) è pesantissima anche perché seguita dal tecnico a Marini. Jesi prende il largo e scaccia la crisi, Forlì è chiamata riscattarsi già mercoledì nell’infrasettimanale casalinga (ore 20,30) contro Roseto.

Riccardo Fantini