“I pomeriggi del bicchiere” con Graziano Pozzetto

0
Letture: 384

Il secondo appuntamento del 2019 della rassegna “I pomeriggi del bicchiere“, si svolgerà a Fratta Terme all’interno del salone del Grand Hotel “Terme della Fratta” e per l’incontro con l’autore vede protagonista uno degli autori più “affezionati” a questa rassegna: Graziano Pozzetto. Giornalista, scrittore, gastronomo, bibliofilo, ricercatore e autore, fra i fondatori storici del movimento Slow Food, Pozzetto è da tempo protagonista di una ricerca culturale attenta per codificare con precisione i prodotti tipici romagnoli. Domenica 13 gennaio presenterà la sua ultima opera “Enciclopedia enogastronomica della Romagna” – 2°volume (Soc. Editrice il Pontevecchio).

Una collana in tre volumi – ognuno dei quali autonomo e in sé concluso – per raccogliere e riassumere l’intera esperienza del maggior esperto della civiltà enogastronomica della Romagna: come a dire, sottolinea Ernesto Giuseppe Alfieri, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, «l’essenza, lo spirito antico dei romagnoli, la civiltà del nostro mangiare, la sua gente, la divulgazione dei migliori prodotti della nostra terra, dimenticati, scoperti e riscoperti». Anche in questo secondo volume, Pozzetto convoca sulla scena contadini e gastronomi di antica sapienza, narratori e poeti, cucinieri e saggisti per renderci, nelle sue pagine affascinati e militanti, la civiltà delle province romagnole, con i loro colori e i loro “eccessi”, così ben rappresentandoli, per non dire d’altro, nelle cascate di numerose ricette o nella pagine memorabili dei grandi padri della cultura romagnola, ovvero nella varietà infinita delle nostre cucine, dalla Valmarecchia al parco del Delta, dalle valli del Savio, del Senio e del Lamone ai territori del Ravennate, del Lughese, e oltre. Senza dimenticare le cuspidi e le emergenze della nostra civiltà del vino.

Dopo la succulenta Enciclopedia di Pozzetto, altrettanto enciclopedica è la parte musicale, a cura della Scuola Musicale D.Alighieri di Bertinoro che propone alcune fra le più blasonate opere della storia della Musica, trascritte ad hoc ed eseguite dal “Simpatico Concertino”: variopinto ensemble di flauti formato da docenti, allievi ed ex-allievi dell’Istituto musicale “A. Masini” di Forlì. Il gruppo si destreggia con la leggiadria di una farfalla partendo da immortali capolavori di Vivaldi e Bach, salendo via via nella scala del tempo fino ad arrivare alle magie di Debussy, di cui nel 2018 si è celebrato il centenario dalla scomparsa. I flautisti in scena sono Virginia Bosi, Paolo Grassi, Lidia Pitarresi, Filippo Ruggeri, Nicoletta Sarti, Elisa Venturini; completa l’ensemble il coordinatore, Alessandro Spazzoli, attivo ed apprezzato anche come compositore e condirettore della Banda Città di Forlì.

A completare il pomeriggio il piacevolissimo spazio dedicato all’assaggio che vedrà come protagonisti i vini della Tenuta Villa Trentola, piccola e moderna cantina, con un vigneto che si estende per oltre 20 ettari con una produzione di eccellente sangiovese e i sapori del Comitato Manifestazioni e Gemellaggi da sempre impegnato, soprattutto attraverso l’attività con i Comuni gemellati con Bertinoro, a far conoscere i prodotti di qualità della nostra gastronomia.