Aurora-Jesi

Storicamente la trasferta in terra marchigiana per affrontare l’Aurora basket Jesi è stata sempre una delle più ostiche per il basket forlivese. Domenica 27 gennaio alle ore 18,00 farà caldo all’UBI Banca Sport Center; i padroni di casa, che arrivano a questa partita con 4 sconfitte nelle ultime 5 gare, vorranno sicuramente invertire la rotta e allontanarsi da una posizione di classifica, sono penultimi al momento, molto pericolosa. Il direttore sportivo Federico Ligi si sta muovendo sul mercato per cercare giocatori che possano aiutare il coach Damiano Cagnazzo a dare una scossa alla squadra.

L’arrivo di Giacomo Maspero, che può ricoprire i ruoli di ala piccola e ala grande, un classe 1992, fino a ieri in forza alla Tezenis Verona, con la quale ha giocato 16 partite in questa stagione, è da vedersi in quest’ottica. Maspero è un giocatore in grado di portare energia in entrambe le metà campo, in particolare in quella offensiva con il suo ottimo tiro da 3 punti.
Andre Jones è in partenza destinazione Roma sponda Leonis, al suo posto con tutta probabilità arriverà un esterno, si parla con insistenza di Preston Knowles, in rotta con Derthona. In questo scorcio di stagione la guardia ha giocato 8 partite realizzando più di 16 punti in 27 minuti e distribuendo più di 2 assist per i compagni; già visto in Italia con la maglia di Pistoia, il suo arrivo potrà sicuramente aumentare la pericolosità sul perimetro degli Arancioni. I due innesti di mercato delle ultime ore, il primo certo e l’altro molto probabile, cambieranno gli equilibri di una squadra in cui Kevin Dillard rimane punto cardine: l’americano che a Forlì fece una discreta partita sta viaggiando con quasi 19 punti di media in quasi 34 minuti di utilizzo nelle partite interne con quasi 7 cioccolatini consegnati ai compagni per condire il tutto.

Lorenzo Baldasso che si alternerà nello spot di 2 e 3 all’occorrenza, quando giocherà da ala piccola lo farà insieme con il nuovo arrivato Maspero, sta disputando una stagione sotto le attese; l’ex Trieste Infatti viaggia a poco meno di 8 punti per partita in poco più di 27 minuti ma essendo giocatore di striscia se si accende nel tiro pesante può essere sempre pericoloso soprattutto se sospinto dal calore del pubblico di casa.
Tommaso Rinaldi e Leonardo Tote che difenderanno in ferro giocano quasi 70 minuti in coppia e producono 26 punti circa, la loro ricerca rappresenterà per i Marchigiani quasi un must nella partita di domenica; posseggono buona propensione difensiva e attitudine a rimbalzo, Lawson e compagni sono avvisati.

L’Aurora è una squadra dalle rotazioni ridotte, dalla panchina escono il lungo Lovisotto, che sta deludendo le aspettative dei tifosi mentre il play Mascolo tiene bene il confronto con la categoria realizzando 10,5 punti di media in poco più di 24 minuti di utilizzo.
Andare a Jesi con lo spirito di una neopromossa che deve confermarsi nella categoria; questo l’imperativo dell’Unieuro se non vuole incappare in uno scivolone inaspettato e non fidarsi dell’aria da grandi magazzini che troverà nelle Marche.

Notizia dell’ultima ora: la Pallacanestro Forlì 2.015 ha tesserato Giacomo Signorini, guardia/ala classe 1998 nativo di Cesena. Signorini è un prodotto del vivaio Crabs Rimini e ha giocato la prima parte di questa stagione a Teramo in serie B. Il giocatore, voluto dalla società per arricchire il reparto Under a seguito degli infortuni di Tremolada e Dilas, è già disposizione di coach Valli per gli allenamenti.

CONDIVIDI
Articolo precedentePompignoli: "Mosconi continua a fare confusione sugli immigrati"
Articolo successivoQuando la politica diventa trattoria
Diplomato al liceo Fulcieri Paolucci de Calboli di Forlì, nel lontano 1997, intraprende gli studi di Scienze dell'Informazione di Cesena in cui consegue la Laurea nel marzo del 2002. Dopo varie esperienze lavorative nel ramo dell'informatica presta la sua opera come programmatore all'interno del servizio informatico dell'Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (I.R.S.T.) S.r.l. La sua vita senza la musica, lo sport e la ginnastica sarebbe stata monotona ma... Dicono di lui: "Chiedetelo agli altri...". Dice di lui: "Ciò che non ti uccide ti fortifica... Tutte cazzate"!