calendario-elefanti

La sala delle assemblee del Foro Boario piena in ogni ordine di posto e le toccanti testimonianze di una sedicenne affetta da disturbi dell’apprendimento e di sua madre, che hanno raccontato gli effetti positivi dell’attività del Centro di Aiuto allo Studio, hanno caratterizzato la presentazione del calendario benefico dell’Associazione Gli Elefanti, giunto alla diciassettesima edizione. Per la realizzazione ogni anno sono stati coinvolti 12 diversi artisti di Forlì e dei comuni limitrofi (pittori, scultori, disegnatori, fotografi).

Ad oggi sono sono stati 204 quelli che hanno prestato l’immagine di una loro opera per il calendario che, attraverso il ricavato delle vendite acquisisce fondi da destinare alle attività dell’associazione e in particolare per prendersi cura dei giovani in età scolare affetti da dislessia, disgrafia, disortografia e discalculia. L’edizione del 2019 si è potuta avvalere della disponibilità di: Manuela Lecis, Nicola Crispino, Giuseppe Schiumarini, Michela Fabbri, Sergio Lanzoni, Leonardo Michelini, Stefano Ricci, Denio Derni, Silvia Pedaci, Giuseppe Tolo, Massimo Baldini, Selene Voturo, unitamente a Anna Casaburi che ha realizzato la copertina. È stato Gabriele Zelli a presentare gli artisti, essendo stato fin dalla prima edizione colui che ha individuato gli artisti da coinvolgere.

Durante il corso dell’incontro sono intervenuti Massimo Fabbri, presidente dell’Associazione Gli Elefanti, Gianni Matteucci, coordinatore del Centro di Aiuto allo Studio, Alessandro Gagliardi, curatore da sempre della grafica del calendario, Sara Samorì e Davide Drei, rispettivamente assessore e sindaco del Comune di Forlì. Tutti hanno ribadito che è necessario intervenire precocemente e in modo mirato nei confronti dei disturbi e delle difficoltà di apprendimento scolastico. La presenza all’interno del centro di operatori specializzati e l’utilizzo delle più innovative tecnologie informatiche hanno permesso di avviare percorsi funzionali e aderenti alle diverse caratteristiche di apprendimento dei circa 60 giovani che attualmente lo frequentatono con risultati molto positivi.
Per acquistare copie del calendario si può contattare Gianni Matteucci: 3397028348, oppure rivolgersi nella sede del Centro DSA, via Bernale 49, Forlì.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Lions Club Forlì Host dedica un meeting a Gioacchino Rossini, compositore e buongustaio
Articolo successivoDimostrazione di affetto per l'ex campionessa di ginnastica Miranda Cicognani
Ex sindaco di Dovadola, classe 1953, dal 1978 al 1985 dipendente del Comune di Dovadola. Come volontario in ambito culturale è stato dal 1979 al 1985 responsabile della programmazione del Cinema Saffi e dell'Arena Eliseo di Forlì e dal 1981 al 1985. Coordinatore del Centro Cinema e Fotografia del Comune di Forlì. Nel giugno 1985 eletto Consigliere comunale e nell'ottobre 1985 nominato Assessore comunale di Forlì con deleghe alla cultura e allo sport. Da quell'anno ha ricoperto per 24 anni consecutivi il ruolo di amministratore dello stesso Comune assolvendo per tre mandati le funzioni di Assessore e per due a quella di Presidente del Consiglio comunale. Dirigente e socio di associazioni culturali, sociali e sportive presenti in città e nel comprensorio. Promotore di iniziative a scopo benefico. E' impegnato a valorizzare il patrimonio culturale, storico e artistico di Forlì e della Romagna. A tale scopo dal 1995 ha organizzato una media di oltre 80 appuntamenti annuali, promuovendo anche interventi di recupero del patrimonio architettonico di alcuni edifici importanti o delle loro parti di pregio. Autore di saggi e volumi, collabora con settimanali, riviste locali e romagnole. Dirigente dal 1998 di Legacoop di Forlì-Cesena in qualità di Responsabile del Settore Servizi. Nel 1997 è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.