ITT Marconi a Berlino

Cinquantanove ragazzi in viaggio attraverso l’Europa direzione Berlino – luogo simbolico per eccellenza d’integrazione e superamento delle divisioni – per promuovere un dibattito sull’UE e le sue politiche, con lo scopo di sviluppare un’effettiva e reale sensibilità europea.
Queste, in estrema sintesi, le motivazione che hanno dato vita al progetto “Dal muro ai muri. La ricchezza nella diversità e il futuro dell’Unione Europea “, recentemente realizzato dall’ITT “Marconi” di Forlì. Tale progetto rientra nell’ambito della prima edizione dell’iniziativa denominata “Viaggi attraverso l’Europa”, deliberata dall’Assemblea Legislativa Regionale, e ha perciò goduto di un finanziamento pari al 40 per cento della spesa totale sostenuta, erogato dalle regione Emilia Romagna.

Accompagnate dai professori Maurizio Gioiello, Francesco Maitan, Concetta Saracino e Roberto Valente, le classi 5Aen, 5Ben e 5Ael dal 27 novembre al 1 dicembre hanno visitato la capitale tedesca alla ricerca delle tracce di quella separazione che i luoghi cittadini più significativi ancora oggi conservano. Vedere con i propri occhi la parte restante del muro che, dal 1961 al 1989, ha diviso la città e più in generale l’Europa, è stato per i ragazzi un monito e al tempo stesso un insegnamento, nella consapevolezza che vi potrà essere un futuro europeo solo coltivando e rispettando le diversità, che costituiscono una ricchezza e non un ostacolo. Le iniziative messe in atto dovrebbero, negli auspici, aver condotto alla consapevolezza che i muri non si costruiscono ma si abbattono.

Prima della partenza gli studenti erano stati debitamente formati, tenendo conto delle finalità del progetto, partecipando a due conferenze, riguardanti i concetti di cosmopolitismo e cittadinanza, e ad un convegno sull’Unione Europea oggi realizzato al “Marconi”, che ha annoverato quali relatori Elisa Giovannetti (assessora alla cultura del Comune di Forlì ), Fabio Casini (Punto Europa Forlì) e Mario Proli (responsabile dell’ufficio eventi del Comune di Forlì).

Il 10 dicembre gli alunni concluderanno il progetto assistendo alla spettacolo teatrale “Il muro”, di e con Marco Cortesi, in programma alla sala San Giacomo. Numerosi partners hanno contribuito alla realizzazione dell’iniziativa: gli Istituti storici di Reggio Emilia e Forlì, l’Associazione Atrium, l’Associazione Punto Europa, l’Ufficio Scolastico Territoriale, il Comune di Forlì, la Fondazione Lewin.

Oltre a una visita guidata della città, le attività principali svolte dai ragazzi sono state la visita guidata “Convivere col muro” (illustrata da una storica della ex DDR, che ha raccontato le percezioni da lei avvertite circa il significato del muro), un incontro con uno storico locale sulle tematiche collegate all’Unione Europea, la visita della cupola di vetro del Reichstag, la visita guidata “Berlino capitale europea della diversità ” e, infine, la visita al museo di arte contemporanea “Hamburger Bahnhof” (particolarmente apprezzata dagli alunni, grazie alla istrionica e accattivante personalità della guida).

Di tutto questo gli studenti ragguaglieranno genitori, compagni e cittadinanza, producendo un video e una documentazione cartacea, corredata da foto, che verranno mostrati nell’aula magna dell’ITT in occasione della Festa dell’Europa, in programma il prossimo 9 maggio.