Il-Salone-Comunale-di-Forli

Mercoledì mattina parte della nostra redazione ha partecipato all’incontro “Dare voce alle domande“, svoltosi nel salone comunale di piazza Saffi 8 a Forlì. L’incontro aperto con i saluti istituzionali dell’assessore del welfare del Comune di Forlì Raoul Mosconi e dal presidente dell’assiprov Leonardo Belli, ha trattato una vastità di argomenti argomenti relativi al mondo delle persone con disabilità. Si è parlato dell’organizzazione attuale del servizio sanitario per la fornitura di protesi, ortesi e presidi e del ruolo del medico di medicina generale nella presa in carico della persona.

Con l’intervento di Maurizio Patone direttore dell’unità operativa Home Care e tecnologie citate nel nomenclatore, un elenco di ausili disponibili gratuitamente tramite servizio sanitario. A cosa potrebbe questo profondo rinnovamento? Il revisionamento completo del nomenclatore avvenuto quest’anno, ha portato da una parte all’ampliamento della lista di ausili, dall’altro ad una possibile diminuzione della qualità e della manutenzione delle attrezzature più sofisticate e specifiche. Visto che a partire dal 2019 inizieranno le gare di appalto fra le diverse ditte su tutti i prodotti che hanno valutazione superiore ai 4.000 €.

Il rischio della dislocazione è sicuramente quello di ricevere una minore assistenza, questo perché le ditte locali potrebbero perdere la distribuzione, infatti l’obbiettivo principale è quello di abbassare i costi, distribuendo i prodotti su larga scala, rischiando poi che gli ausili non siano totalmente adatti alle esigenze del cliente. Successivamente c’è stato l’intervento di Antonella Cimatti che ha rafforzato con le sue spiegazioni questa fase di passaggio nella distribuzione di attrezzature. C’è stato poi l’ intervento di Claudia Maltoni che ha illustrato tutto ciò che riguarda la mobilità integrata con il rilascio dei pass 2019 nella regione.

L’ultimo intervento è stato quello di Maria Grazia Marchi, che ha illustrato ciò di cui si occupa l’equipe del CAAD. Questo gruppo di persone hanno la funzione attraverso sopralluoghi nelle abitazioni per verificare le necessità primarie di ogni assistito questo incide notevolmente sulla quotidianità della famiglia. Questa occasione ha permesso alle maggiori realtà sociali Forlivesi di poter condividere la propria situazione e sopportarsi in questa fase di rivoluzione radicale del sistema.

Andrea Cerreti e Sara Sartoni

CONDIVIDI
Articolo precedenteIntercity Gospel Train Orchestra a Meldola e "Mi chiamo Andrea e faccio fumetti" a Rocca
Articolo successivo"Tòt mèt a Casanìgh" al Teatro Il Piccolo
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).