Liberi-e-Uguali di Forlì

«Liberi e Uguali Forlì intende fare alcune precisazioni in merito all’articolo del Resto del Carlino di ieri su possibili primarie del PD per la scelta del candidato sindaco e dove Liberi e Uguali viene indicato (non è chiaro se dal giornalista o dalla stessa Segretaria del PD Valentina Ancarani) come probabile partecipante con un proprio candidato/a in caso di primarie di coalizione.
Il Coordinamento di Liberi e Uguali Forlì, nell’ambito di una serie di incontri interlocutori con le forze politiche della città, ha recentemente incontrato la Segretaria Territoriale e il Segretario Comunale del Partito Democratico. Un incontro durante il quale non è stata formalizzata alcuna adesione ad una alleanza che potrebbe verificarsi solo previa condivisione di un progetto per Forlì, che marchi una netta discontinuità con il passato nelle idee e nelle donne e uomini chiamati ad interpretarlo. Di altro, tanto meno di primarie, non si è parlato.
Liberi e Uguali intende mettere in campo quelle che considera le proprie priorità per Forlì e per il territorio, confrontandosi con i cittadini, il mondo dell’associazionismo e delle rappresentanze sociali, perché in una fase politica come quella che stiamo vivendo ci pare del tutto autoreferenziale e insufficiente per la sinistra ragionare solo all’interno dei propri steccati partitici. Noi non siamo interessati a seguire le logiche personalistiche di uno scontro tutto interno ad una forza politica. Per tutte queste ragioni la notizia di una nostra partecipazione a primarie di coalizione è priva di ogni fondamento».

Il Coordinamento di Liberi e Uguali Forlì