Stefano-Del-Sante calcio

Il nuovo acquisto Stefano Del Sante ha debuttato con la maglia del Forlì nei minuti finali del match della scorsa giornata di campionato di Serie D contro la Sangiustese ed ha subito messo a segno la sua prima rete. I tifosi e la società non potevano desiderare un esordio migliore per il neo acquisto Stefano Del Sante, attaccante classe 1987, arrivato a Forlì pochissimi giorni fa e già autore di uno splendido ed importante gol nel primo match da convocato. Il giocatore è un ragazzo cresciuto nel settore giovanile del A.C. Perugia ed in quello della ACF Fiorentina. Inoltre, vanta più di 300 presenze tra i professionisti. Insomma, un giocatore al quale non manca l’esperienza e le caratteristiche tecniche per far bene con la maglia del Forlì.
Ma, forse, nessuno si aspetta un esordio così sorprendente.

Queste sono state le parole entusiaste del giocatore al termine del match: “Sognavo un esordio così. Quando il mister mi ha detto che sarei stato convocato per la partita ero davvero troppo contento ed appena sono entrato in campo il mio primo pensiero è stato quello di andare alla ricerca della rete del pareggio. E’ successo e questo mi rende molto felice. Il pareggio è stato molto importante non soltanto per me, ma per tutta la squadra ed aiuta tutti a ritrovare il giusto morale per i prossimi incontri. Da questo incontro, comunque, meritavamo di più“.
Sul suo gol dice: “Sul gol posso solo dire che mi sono trovato nel posto dove dovevo essere ed ho concluso in rete il bel fraseggio prodotto dai miei compagni Baldinini e Mazzotti“.

Il giocatore prosegue poi parlando del suo arrivo a Forlì e di come è stato accolto dal resto della rosa: “Conoscevo Ferrario, che mi ha consigliato caldamente questa piazza. Lo spogliatoio mi sembra unito, vedo ragazzi a posto con tanta voglia di fare bene, sono stato accolto nel migliore dei modi“.
Del Sante ha parlato poi anche dell’inizio di stagione a Prato e della decisione di lasciare la squadra toscana: “Sono arrivato ad ottobre con poca preparazione nelle gambe. La decisione di lasciare il club è stata presa di comune accordo con la società. La mia avventura lì è terminata a causa di una serie di circostanze“.

Il neo acquisto si definisce come un attaccante d’area, al quale piace ricevere cross e finalizzare. E’ un giocatore in grado di far girare e salire la squadra, una delle sue caratteristiche più importanti, ed aiutare nella manovra. Quello che adesso potrebbe essere definito come un centravanti alla vecchia maniera. Parlando, infine, della situazione del Forlì rivela: “Non guardo alla classifica, mi concentro solo sull’allenamento e penso a vincere tutte le partite. A mio modo di vedere, siamo sulla strada giusta“.
Il Forlì, infatti, al momento si trova una posizione decisamente scomoda in classifica, in zona retrocessione. C’è da dire che le partite da giocare sono ancora molte e lo spirito e la grinta dimostrata dal neo acquisto potrebbero risollevare la formazione emiliana dalle ultime posizioni della classifica aspirando alla salvezza.