Daniele-Mezzacapo-Lega

I problemi si risolvono, non si rinviano“. Dura presa di posizione del consigliere comunale della Lega Daniele Mezzacapo sulla decisone del neo presidente della Provincia Gabriele Fratto che ha annunciato ieri, dopo la protesta degli studenti, di rinviare di un anno il problema dello smembramento dell’Istituto Ruffilli.
È vergognoso – dice il leghista – che ancora una volta l’amministrazione a guida Pd non riesca a risolvere un problema. Si sapeva da molto tempo che saremmo arrivati a questo e che occorreva fare con serietà e buon senso il riordino delle scuole forlivesi. E se anche il comitato degli studenti ha esultato dopo l’annuncio del rinvio, sa perfettamente che si tratta solo di aver preso respiro per un anno, per il dopo elezioni. In pratica una mezza vittoria. L’amministrazione non sta più facendo politica, ha mollato. E questo è l’ulteriore esempio di come siamo governati. Il Partito democratico, sempre dietro le quinte dell’amministrazione Drei, questa volta sarebbe da mettere dietro alla lavagna perché non ha saputo affrontare una vicenda annunciata da tempo che coinvolge centinaia di giovani forlivesi che con la loro protesta compatta e colorata hanno dimostrato di avere le idee più chiare di chi li amministra”.

Una brutta lezione ai ragazzi quella di Drei e della sua Giunta – conclude Mezzacapo -. Una lezione, quella di non sapere decidere e di rinviare, che ha contribuito a fare perdere ancora più fiducia nella politica agli studenti. Se il presidente della provincia Gabriele Fratto del Pd rinvia il problema di un anno, noi della Lega continueremo a seguire il caso e faremo di tutto affinché non si perdano identità e specificità degli Istituti scolastici forlivesi“.