Dario-Remondini circolo schermistico forlivese

Un grande risultato è stato ottenuto dal giovanissimo spadista forlivese Dario Remondini a Bastia Umbra. Impegnato nella prima prova di qualificazione nazionale per la massima categoria il 15enne di Roncadello ha centrato il settimo posto assoluto che gli permette di avere già l’accesso alla finale nazionale per il titolo tricolore di maggio. Remondini, ancora cadetto U17, si è fermato ai quarti di finale dopo avere a lungo impegnato l’ex campione olimpico Matteo Tagliariol, conferma così la scelta fatta dal ct della nazionale Sandro Cuomo di inserirlo nel quartetto che la prossima settimana difenderà i colori italiani a Budapest nel Circuito Eurocadetti. Molto bene anche i compagni di squadra purtroppo messi un po’ in secondo piano dalla prestazione di Remondini.

Entusiasmo alle stelle tra i maestri del Circolo Schermistico Forlivese che vedono premiato il lavoro che quotidianamente svolgono con passione in palestra. “Vedere un ragazzo che seguiamo fin dall’esordio arrivare a questi livelli è la gratificazione più grande che ci possa essere per un istruttore. Noi ce la mettiamo tutta e lui sta facendo grandi cose…” questo il commento a caldo dei maestri Efrosinin e Mazzetti. La piccola palestra del Circolo Schermistico Forlivese continua dunque a proporre sempre nuovi talenti all’attenzione della Federazione italiana che ha in più di una occasione dichiarato di seguire da vicino la scuola forlivese.

Contemporaneamente impegno europeo a Grenoble per Federico Bagattoni, classificatosi 11° assoluto, e Andrea Gemelli. Trasferta vittoriosa in terra bergamasca, a Sarnico, per Chiara Castagnoli e Asia Vitali che si sono imposte nelle giovanissime e nelle allieve. In questa categoria dominio del CSF con tre atlete nella finale a otto. Francesca Torelli è arrivata quinta e Greta Versari settima.