Ancora un exploit di Dario Remondini che torna dalla trasferta di Budapest con la nazionale U17 con un oro e un argento al collo. La medaglia d’oro è arrivata il sabato dalla gara a squadre dove il forlivese è stato schierato nella formazione titolare assieme ad Armaleo, Mencarelli e Piatti. La finale contro la Russia è stata molto combattuta. Gli azzurri hanno preso subito qualche punto di vantaggio che hanno poi mantenuto fino alla fine nonostante i continui tentativi di rimonta degli avversari chiudendo 45 a 40.

Domenica la gara individuale ha visto il portacolori del Circolo Schermistico Forlivese arrendersi in finale all’altro italiano Damiano Di Veroli al termine di un assalto molto tattico. 8 a 6 il punteggio finale per il romano Di Veroli in una classifica che vede ben quattro italiani nei primi sette. Fine settimana di impegni anche per gli under 14 del Gran premio Giovanissimi per l’esordio stagionale in gare ufficiali a Verona.

Dalla prova scaligera ci si aspettavano buoni risultati e così è stato. Vittoria di Riccardo Magni nei Maschietti con Davide Castellani e Matteo Maddalena rispettivamente 6° e 8°, e i terzi posti di Annelisa Ballerini (bambine), Francesca Morosi e Chiara Castagnoli (giovanissime), Asia Vitali (ragazze-allieve) e Tommaso Vasumi (ragazzi-allievi). Hanno raggiunto la fase finale a otto che consente di accedere alle premiazioni anche Leonardo Piras e Adriano Rocco, 6° e 7° nei giovanissimi, Fabio Tamburini 8° ragazzi/allievi, Viola Amadei 8a bambine, che hanno contribuito ad un grande risultato di squadra per il CSF.