bombardamento alleato di Forlì

Venerdì 9 novembre, alle ore 20,45, nella Sala Assemblee della Casa del Lavoratore, via Cerchia 98 a Forlì, in occasione dell’anniversario della Liberazione della città, si svolgerà una serata dal titolo “Quando la morte venne dal cielo. Bombardamenti e rifugi a Forlì nel 1944“. L’appuntamento è organizzato dal Cral della Cna, con il patrocinio del Comune di Forlì, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, Sezione Provinciale di Forlì-Cesena, il Comitato Pro Forlì Storico-Artistica, la Cooperativa Casa del Lavoratore.

Durante il corso della serata, dopo i saluti di Mirco Siboni, presidente Cral Cna, di Vittorio Ragazzini, presidente della sezione provinciale dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, di Giorgio Barlotti, presidente del consiglio di amministrazione della Cooperativa Casa del Lavoratore, interverranno Marco Viroli e Gabriele Zelli, che ricorderanno i principali bombardamenti aerei subiti da Forlì, da quello all’aeroporto del 27 marzo 1944, alla distruzione della Chiesa di San Biagio e del Palazzo Merenda del 10 dicembre dello stesso anno. Vicende terribili che nel loro libro “I giorni che sconvolsero Forlì. 8 settembre 1943 – 10 dicembre 1944”, pubblicato dalla Società Editrice Il Ponte Vecchio nel 2014, hanno descritto con l’ausilio di testimonianze e di documenti storici.

Seguirà l’intervento di Fabio Blaco, coautore del libro “I rifugi antiaerei della Città di Forlì”, che per la prima volta proietterà le immagini dei rifugi realizzati al servizio della Prefettura e dei Palazzi Statali. Porterà una testimonianza sul periodo storico in questione il partigiano Sergio Giammarchi. Radames Garoia, Nivalda Raffoni e le attrici della Cumpagnì dla Zercia Electra Aiti, Rita Dell’Amore, Susanna Fabbri, leggeranno poesie in dialetto romagnolo che hanno come tema il Secondo conflitto mondiale e la Resistenza scritte da Aldo Spallicci, Mario Vespignani, Arrigo Casemurata, Walter Galli. Ingresso libero. Al termine momento conviviale.