Castelfidardo – Forlì: 1-1

Castelfidardo: Barbato, Lombardo (35’ Mihaylov), Massi, Radi, Enow, Giovagnoli, Lignani (66’ Grazioso), Pigini (C), Calabrese (80′ Rivi), Trillini, D’Ercole (77’ Braconi). A disp.: Bottaluscio, Candolfi, Pierantozzi, Naplone, Bracciatelli. All.: Vagnoni.
Forlì: Semprini, Nigretti, Gimelli, Baldinini, Ferri (58’ Ambrosini, dal 92’ Marzocchi), Prati, Tonelli (66’ Graziani), Castellani, Bungaja, Cortesi (52’ Sabbioni), Cenci (83’ Venturi). A disp.: Mordenti, Croci, Ferrari, Vesi. All.: Campedelli.
Marcatori: Lignani (42′), Nigretti (92′).
Note – Ammoniti: D’Ercole, Giovagnoli, Cenci, Lignani, Bungaja, Sabbioni, Braconi.

Con un pareggio in extremis il Forlì ottiene, nella trasferta di Castelfidardo, un punticino che lo attesta al 13° posto, con appena 10 punti (un punto a partita). Un brodino neanche tanto caldo che arriva grazie a Nigretti che al 92′ ha evitato l’ennesima figuraccia. Un ruolino quello dei Galletti che dice tutto sulla situazione a dir poco critica frutto di due sole vittorie, quattro pareggi e quattro sconfitte. Cronaca. Nei primi minuti è il Forlì a fare la partita rendendosi pericoloso. Dopo soli 3′ Castellani s’invola in area e mette in mezzo un bel pallone ma nessun compagno riesce ad arrivare sulla palla. Sul conseguente angolo Ferri va vicino al gol con un colpo di testa di poco a lato. All’8’ la più grande occasione per i Galletti: Castellani viene lanciato a rete da Ferri, il numero 16 biancorosso dopo una corsa palla al piede si ritrova a tu per tu con Barbato, ma il suo tiro termina centrale sui piedi dell’estremo difensore. Due minuti dopo i padroni di casa provano la reazione con un tiro da fuori area che Semprini para in due tempi. Al 13’ è Cortesi che si rende pericoloso su cross di Tonelli, mandando a lato di testa dopo un bell’inserimento. Al 27’ ci provano ancora i biancorossi su calcio d’angolo di Cenci, con Prati che trova l’impatto di testa, ma la palla termina a lato. Pochi minuti dopo il Forlì potrebbe portarsi in vantaggio con l’azione iniziata da Ferri per Nigretti sulla destra, ma il traversone del terzino forlivese non trova nessun attaccante pronto a ribattere in rete. Al 42’ passa in vantaggio il Castelfidardo: tiro da fuori di Calabrese parato da Semprini, ma sulla ribattuta il più lesto ad avventarsi sulla palla è Lignani che scaraventa la palla in rete.

Nel secondo tempo sono i padroni di casa a rendersi per primi pericolosi, con un tiro di Calabrese dopo una palla persa malamente dal Forlì, ma Semprini è bravo a deviare alta in angolo. Al 49’ azione manovrata dei romagnoli con Tonelli che apre a destra per Castellani, il quale trova in area Ferri che dopo un batti e ribatti non riesce girarsi per depositare in rete. Due minuti dopo grande occasione per i biancorossi: sgroppata di Tonelli che dalla sinistra serve Ferri, il quale stoppa e tira da ottima posizione, ma la sua conclusione termina a lato. I Galletti continuano a provarci con i nuovi entrati Ambrosini e Graziani, ma senza trovare particolare fortuna. Al 71’ contatto in area del Castelfidardo, con Cenci che subisce un calcio da un difensore biancoverde, ma per l’arbitro si può continuare. Il Castelfidardo non ha fretta di fare scorrere il cronometro, e per registrare un’altra occasione importante si deve attendere il gol del pareggio del Forlì al 92’: Castellani apre bene per Nigretti, che dalla destra fa partire un tiro potente che prima bacia il palo e poi si spegne in rete. Il Forlì riesce a pareggiare in extremis 1-1, ma può recriminare per non aver concretizzato numerose occasioni da rete.