Bartolaccio

Domenica 4 e 11 novembre a Tredozio torna la “Sagra del bartolaccio” giunta quest’anno alla 33° edizione evento organizzato dall’Associazione Pro Loco “Vis in Fide” di Tredozio. Alle ore 10,00 in piazza Vespignani apertura della sagra e degli stand gastronomici dove si potranno degustare il bartolaccio, polenta, paciarella (polenta di minore consistenza condita con porri e fagioli), dolci di castagna, caldarroste, Sangiovese e vin brulè e altri prodotti locali.
La sagra è dedicata al ‘bartolaccio’ (bartlàz), caratteristico tortello di Tredozio, ripieno di patate, pancetta e pecorino, che viene poi cotto sulla piastra. Con la sua forma paffuta a mezza luna assomiglia al crescione. Gli ingredienti sono: purea di patata, pancetta, grana padano stagionato (di 18 mesi), sale e un pizzico di pepe. Lavorato il composto si avvolge in una sfoglia sottile di sola acqua e farina ed è cotto alla piastra, pronto per essere divorato. Nel 2011, nell’occasione del 150° dell’Unità d’Italia ha ottenuto dal ministero del turismo il bollino di “Meraviglia Italiana” come manifestazioni della tradizione popolare. La sagra si svolge ogni anno nelle prime due domeniche di novembre ed è organizzata dalla Pro Loco di Tredozio in collaborazione con il Comune, con l’intenzione di fare conoscere ai turisti la tradizione gastronomica locale, inserendo tra i suoi piatti anche la paciarela, la ciambella ed altri tipici dolci autunnali della zona.
In programma anche mostre, mercato, musica e spettacolo itinerante con gli artisti di strada. Ingresso libero.