Musei San Domenico Forlì

Sabato 17 novembre, alle ore 16,30, nella Sala ex Refettorio dei Musei San Domenico, in piazza Guido da Montefeltro 12 a Forlì, per il Festival “50&Più. Costituzione. Passione per la libertà” si svolgerà un incontro-concerto dedicato al tema: “Una Repubblica antifascista: dalle leggi razziali alla Resistenza“. 

Nel 2018 ricorre non solo il 70° anniversario dell’entrata in vigore della Costituzione repubblicana, ma anche l’80° anniversario di una delle pagine più turpi e ignominiose della nostra storia patria, vale a dire l’approvazione delle Leggi razziali, che segna la svolta totalitaria del Fascismo: dalle università furono cacciati 300 docenti, magistrati e avvocati furono espulsi dalla professione da un giorno all’altro e così fu per migliaia di alunni dalle scuole del Regno. Umberto Eco ha espresso, con il suo consueto acume, un giudizio definitivo sul Manifesto della Razza: «È difficile oggi leggere queste pagine senza provare un sentimento a metà tra l’orrore e il sarcasmo: come è possibile che queste cose siano state scritte, che molti le abbiano lette, che tantissimi le abbiano credute, che la maggioranza degli italiani le abbia ignorate, o tollerate, o lasciate passare come innocente esercizio filosofico o parascientifico?».

A parlare sarà un’ospite d’eccezione, la professoressa Anna Foa dell’Università Roma 3, insigne storica e figlia di Vittorio Foa, uno dei simboli dell’Italia civile che pagò il proprio antifascismo con lunghi anni di carcere. Le parole della professoressa Foa saranno arricchite dalla musica Klezmer, propria della tradizione degli ebrei aschenaziti dell’Est Europa, eseguite dal Quintetto Siman Tov, composto da Martina Colicchio, clarinetto, Fabrizio Flisi, pianoforte, Tiziano Paganelli, fisarmonica e flauto, Gioele Sindona, violino e voce, Federico Lapa, percussioni, eseguirà musiche Klezmer e sonorità dell’Est Europa. Ingresso libero.