Forlì-Sammaurese: 0-1

Forlì: Mordenti, Nigretti, Gimelli, Baldinini, Brunetti, Ferri, Prati, Tonelli, Vesi, Bungaja, Cortesi A disp: Semprini, Graziani, Mazzotti, Castellani, Croci, Marzocchi, Gabrielli, Sabbioni, Cenci. All. Campedelli.
Sammaurese: Baldassarri, Maioli, Soumahin, Rosini, Santoni, Lombardi N, Lombardi L, Scarponi, Zuppardo, Bonandi, Louati A disp: Hysa, Paterni, Alberighi, Maggioli, Merciari, Filippucci, Errico, Pieri, Toromani All Mastronicola.
Marcatori: 26′ Bonandi.

Una squadra allo sbando. La crisi del Forlì Calcio è sempre più profonda e all’apparenza irrefrenabile. L’anno del centenario sporcato da un inizio di stagione inguardabile. Al Morgagni passa anche la Sammaurese e mister Campedelli ancora non riesce a frenare questo trend a dir poco negativo. Dopo 11 giornate, infatti, il Forlì è in zona retrocessione a quota 10 con un ruolino preoccupante: 2 vinte, 4 pareggiate, 5 perse. Una vittoria meritata quella della Sammaurese che replica il successo col Matelica ed espugna il terreno dei Galletti con una rete di Bonando. Tre punti conquistati con una prodezza di Bonandi, poi espulso, ma con 10 uomini per più di un tempo i padroni di casa non sono riusciti neanche a pareggiare. In avvio subito ospiti pericolosi che costringono con una strepitosa parata di Mordenti su colpo di testa si Zuppardo, imbeccato dal cross di Bonandi. Al 26′ la gara si sblocca proprio per merito del numero 10 che zittisce il Morgagni con un’acrobazia da applausi. Per il fantasista giallorosso sforbiciata vincente. Al 39′ la partita cambia la sua dinamica: espulso Bonandi per doppia ammonizione (il secondo giallo per simulazione dopo però l’ennesimo fallo subito).
Nella ripresa il Forlì prova a reagire, Campedelli (la cui panchina ora traballa parecchio) aumenta il peso dell’attacco, ma la difesa sammaurese tiene e si porta via i tre punti.