Il Comitato per la salvaguardia deli alberi di Forlì, quello delle 5000 firme a tutela di tutti gli alberi della città, a cominciare dai bagolari di corso Diaz, ha inviato la settimana scorsa una segnalazione di interesse per la tutela della vegetazione di pregio del boschetto della Cava (foto di Paolo Ambrosini) ai sensi dell’articolo 18 del regolamento comunale del Verde perchè l’area venga tutelata per l’importanza paesaggistica, ecologica ed ambientale che si è determinata nel tempo.
È stato chiesto quindi che l’area venga riconosciuta come zona con vegetazione di pregio. Si è fatto presente che all’area non può essere applicata la esenzione dalle disposizioni del regolamento del verde perchè l’abbattimento non si configurerebbe come intervento ordinario o straordinario di un vivaio in quanto l’abbattimento totale delle piante confligge con la natura e funzione di un vivaio, preposto alla crescita degli alberi e al loro utilizzo per successive piantagioni. Infine si è messo in evidenza che il terreno di cui trattasi non è stato affittato per farne un vivaio ma solamente per consentire l’abbattimento delle piante per cui per prima cosa il taglio andrebbe autorizzato, a meno che il Comune di Forlì non ne riconosca, come chiediamo e prevede il regolamento del verde il pregio e l’interesse paesaggistico, ecologico e ambientale.