drone

Il fatto, accaduto sabato mattina scorso, riguarda un giovane ventisettenne che ha deciso di far alzare in volo il proprio drone in centro a Bertinoro. Il ragazzo, appassionato di riprese aeree, intendeva effettuare una clip della piazza e del complesso comunale bertinorese quando, per cause sconosciute, forse derivanti da possibili interferenze elettromagnetiche, ha perso il controllo del proprio aeromodello che è andato a schiantarsi sulla torre, terminando il proprio volo all’interno della proprietà comunale.
Gli accertamenti sono stati svolti da personale specializzato sul volo dei droni operante presso il Comando Centrale del Corpo Unico di Polizia Locale. L’uomo è stato deferito all’autorità giudiziaria per la violazione di diverse disposizioni previste dal Regolamento Enac “Mezzi Aerei a pilotaggio remoto”. Il drone è stato sottoposto a sequestro giudiziario.
Infatti, un pilota di droni che effettua voli di natura ludica e ricreativa non può sorvolare aree abitate, non può effettuare voli nei pressi di infrastrutture (quali strade e autostrade) e impianti (quali tralicci elettrici, acquedotti, ecc…), nonchè all’interno delle ATZ aeroportuali e dei CTR (spazi controllati per il traffico aereo).
La Polizia Locale invita gli utilizzatori di droni, in particolare coloro che lo impiegano per semplice divertimento, ad informarsi sulle principali regole riguardanti il volo previste dal regolamento Enac, per evitare spiacevoli conseguenze: (https://www.enac.gov.it/la-normativa/normativa-enac/regolamenti/regolamenti-ad-hoc/regolamento-mezzi-aerei-pilotaggio-remoto).