Scuola

«È ormai imminente la formalizzazione della proposta che deciderà il destino dell’istituto Ruffilli. In questi giorni il nostro comitato ha avuto modo di incontrare politici e amministratori locali che si sono mostrati in grado di ascoltare le nostre ragioni. Ci sembra che le abbiano comprese e in buona parte anche condivise: ci auguriamo ora che possano sostenerle e farle prevalere. In tali colloqui abbiamo tra l’altro sottolineato come non si capisca la ragione per cui una città come Forlì debba essere priva di un polo di istruzione professionale con una sua precisa identità ed autonomia. Abbiamo ribadito con forza che lo smembramento del Ruffilli è una proposta priva di alcuna validità pedagogica e culturale e che, messa in pratica, impoverirebbe in modo rilevante la nostra città, sia nella sua capacità di accogliere e di dare una risposta alle fasce più problematiche di giovani, sia nel suo rapporto con il territorio e con le sue esigenze di nuove e ben formate professionalità. Il Comitato è disponibile per ricercare ipotesi e strategie che rafforzino l’offerta di istruzione professionale della nostra città. Se, al contrario, dovesse prevalere una proposta che la svilisce, non potrà che continuare a battersi in ogni sede».

Comitato in difesa dell’Istituto Ruffilli di Forlì