Scoperta-droga-dalla-Polizia-Autostradale

Un trafficante di stupefacenti è stato arrestato dalla Questura di Forlì. Da un apparente semplice controllo di polizia stradale di un’auto con targa spagnola gli agenti sono arrivati alla scoperta di un traffico di droga (immagine di repertorio). Il fatto è accaduto nello scorso weekend. La verifica dei documenti del 42enne italiano, ma che da tempo aveva preso la residenza in Spagna e precisamente a Barcellona, ha fatto emergere che a suo carico pendevano alcuni precedenti penali per detenzione e spaccio di stupefacenti e che tra l’altro nei suoi confronti la Procura della Repubblica di Milano aveva emesso un ordine di carcerazione, per una condanna ad un anno di reclusione risalente al 2016 inerente fatti del 2012 in Lombardia, quando venne arrestato per spaccio, resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale. L’uomo era ricercato in tutto il territorio nazionale ma la condanna era rimasta ineseguita poiché si era trasferito a Barcellona, dove aveva preso anche la residenza.

Il latitante però ha continuato a commettere reati e gli agenti insospettiti per i suoi precedenti hanno “drizzato le antenne” procedendo ad una accurata perquisizione nell’auto. Il sospetto è caduto sulla ruota di scorta visto che vi era una anomalia. Insospettiti, infatti, dallo strano “squarcio” nella ruota hanno pensato, giustamente, che l’uomo avrebbe potuto usare il pneumatico come nascondiglio. E così è stato rinvenuto il quantitativo di sostanze stupefacenti. E’ scattata poi la perquisizione nella struttura alberghiera dove alloggiava e lì è stato rinvenuto un chilo e seicento grammi di haschish e marijuana, impacchettati e sotto vuoto, che hanno confermato i sospetti maturati in strada. Il soggetto è stato arrestato non solo in esecuzione dell’ordine di carcerazione pendente, ma anche per la flagranza di detenzione a fini di spaccio di stupefacenti.