Premiazioni-scherma

Si sono disputate a Forlì sabato e domenica delle bellissime gare di scherma. La manifestazione denominata “Scherma in Città” che ha avuto il patrocinio del Comune nell’ambito del progetto Forlì Città Europea dello Sport ha visto sulle pedane allestite al Pala Galassi-Unieuro Arena la partecipazione di quasi 400 iscritti. Il programma della gara, organizzata in maniera impeccabile dal Circolo Schermistico Forlivese, prevedeva per sabato il Trofeo Famila riservato agli under 14, domenica le premiazioni regionali e, per la categoria maggiore, la assoluta, sia il campionato regionale di sciabola che la prima prova di qualificazione di spada. Alla presenza di numerose autorità tra le quali l’assessore allo sport del Comune di Forlì Sara Samorì, il consigliere nazionale del Coni Bruno Molea, il consigliere della Federazione nazionale scherma Alberto Ancarani, il presidente regionale della scherma Delfino, il presidente provinciale Aics Katia Gambadori e Alessandro Fossi a capo dell’unità sport del Comune le gare hanno avuto un andamento coinvolgente che ha entusiasmato il pubblico. Durante la premiazioni è stata consegnata nelle mani del Presidente del Circolo Schermistico Forlivese il premio come Società prima classificata nella classifica nazionale per under 14.

Lo sviluppo delle gare ha visto al sabato la vittoria di Tommaso Vasumi negli allievi, Asia Vitali è stata seconda nelle pari età femmine con Francesca Morosi e Anna Chiara Testa salite sul secondo e terzo gradino nelle giovanissime. Alla domenica le gare di maggior prestigio. Nella sciabola, assenti i tiratori forlivesi, titolo regionale per Cecilia Mazzanti (Virtus Bo) e Francesco Monaco (Pettorelli Pc). Più affollate le gare di spada con circa 200 partecipanti e ottimi risultati per i colori del CSF. Alla ricerca del pass per la gara nazionale di Perugia tra le femmine ha vinto Emilia Rossatti (Bernardi Fe) su Silvia Martinelli (Koala Re) con la brava forlivese Francesca Spazzoli (under 20) terza dopo essersi arresa in semifinale di un soffio, 15/14 alla più esperta reggiana. Per la Spazzoli un buon debutto stagionale e qualificazione per la gara umbra assieme alla compagna Alice Franchini. Nei maschi nessuno atleta biancorosso sul podio ma ben otto qualificati alla fase nazionale. Assieme agli ammessi di diritto Alexei Efrosinin e Dario Remondini, alla Spazzoli e alla Franchini ci saranno Alessandro Palazzi (13° assoluto al debutto nella categoria), Riccardo Genovese, Iulius Spada, Rodolfo Spazzoli, Mattia Sgubbi, Tomas Maestri, Marco Flora e Filippo Bassi. Saranno così dodici, numero mai raggiunto, i moschettieri forlivesi che incroceranno le spade con tutti i migliori interpreti della specialità.