mercurio varchi elettronici

L’assessore Ravaioli ha diffuso i dati delle multe di Mercurio facendo passare la notizia in positivo perché a suo dire la gente ha assimilato il sistema delle telecamere che hanno fruttato oltre un milione di euro da aprile ad oggi. Quei dati li ho chiesti tempo fa con un accesso agli atti e non mi sono stati mai forniti. Nemmeno il question time è stato trattato violando le regole di un’amministrazione”. Daniele Mezzacapo consigliere della Lega denuncia pubblicamente il comportamento molto scorretto di questa amministrazione “che quando ha capito che i dati delle multe sarebbero finiti in mano alla Lega, ha inviato un comunicato tramite l’ufficio stampa coi numeri di Mercurio, girando in questo modo la frittata, per far credere ai forlivesi che è tutto a posto“.
E’ vergognoso – dice il consigliere comunale Mezzacapo – quello che è accaduto in Comune di Forlì. La macchinetta mangiasoldi votata dalla Giunta Drei sta facendo 450 multe al giorno e sta facendo morire il centro. Non è vero che i forlivesi hanno assimilato il sistema Mercurio perché, come dicono, in settembre e ottobre le multe sono calate. Sono calate perché la gente ha paura di prendersi o riprendersi la multa. Le 12mila persone multate finora che hanno rimpinguato le casse del malandato Comune di Forlì, ora hanno paura del centro e ci stanno ben lontane. Non è vero quello che dicono ed è esattamente il contrario come ci vogliono far credere. Fra 24 ore altri 450 automobilisti dovranno sborsare 81 euro a testa e mentre accade questo il centro si spopola. Basta quindi raccontare frottole. Chiedo pubblicamente che l’amministrazione rispetti le normali norme di Governo della città. Quando manderemo a casa il Partito Democratico e i suoi alleati alle prossime elezioni, la Lega cambierà subito Mercurio perché va condannato chi vuole scippare in questo modo i cittadini“.