Albana-Tenuta-Diavoletto

È davvero un anno d’oro per Tenuta Diavoletto, che con la Romagna Albana Docg “Cinquecento” 2017 continua a fare incetta di riconoscimenti. Dopo la medaglia d’oro al concorso “Albana Dèi 2018”, che ogni anno premia le migliori produzioni di Albana di Romagna da Imola a Rimini, è arrivata la consacrazione nazionale da parte dell’Associazione Italiana Sommelier.
Nella “Guida ai vini d’Italia Vitae 2019” le commissioni di degustazione hanno attribuito infatti all’Albana di Tenuta Diavoletto le “Quattro Viti”, il simbolo che identifica i migliori vini d’Italia. Si tratta della prima Albana di Bertinoro ad aver ottenuto questo riconoscimento. La premiazione ufficiale delle cantine premiate con le Quattro Viti si terrà sabato 20 ottobre al grattacielo Diamond Tower di Milano, nel corso di un grande evento in cui sarà proposto in degustazione il meglio dell’enologia nazionale dalla Valle d’Aosta fino alla Sicilia.
Il premio dell’Associazione Italiana Sommelier – commenta il titolare della cantina Maximilian Girardiarriva in un momento particolarmente favorevole per i vini bianchi di Romagna e, in particolare, per l’Albana. Questo grande patrimonio enologico della nostra terra, primo vino bianco a ottenere la Docg in Italia nel 1987, è sempre più apprezzato grazie al lavoro di tanti vignaioli che da tempo puntano sulla qualità in vigna e in cantina. Per questo andremo a Milano con l’intenzione di raccontare in primis il nostro territorio e questo straordinario vitigno, di cui il nostro vino Cinquecento è uno degli interpreti”.
Il vino premiato – La Romagna Albana Docg Cinqucento 2017 è un’Albana in purezza vinificata in acciaio e con un breve passaggio in barrique. Dal colore giallo paglierino con riflessi dorati, ha profumi intensi di albicocca e pesca e un finale piacevolmente complesso. Dal gusto elegante e avvolgente, si sposa bene con primi piatti, pesce e carni bianche.