La candidatura dei portici di Bologna domani sera su èTv Rete 7 domani sera ore 22

L’avvocato Bruno Cinanni in qualità di presidente del Centro Unesco di Bologna mercoledì 10 ottobre alle ore 22,00 parlerà della candidatura dei portici di Bologna a patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco. ll prestigioso intervento dell’avvocato Cinanni andrà in onda su “ÈTV” Rete 7 all’interno di uno speciale dal titolo “Terza pagina”. L’avvocato Bruno Cinanni gestisce lo studio Legale e Commerciale Cinanni, situato in via Galliera 4 ed è impegnato in una continua ricerca di studio e aggiornamento a vantaggio delle consulenze legali poste in favore di privati ed imprese. Parallelamente Cinanni ricopre il ruolo istituzionale di presidente del Centro Unesco di Bologna che lo vede impegnato in prima persona nella ferma convinzione della validità della candidatura dei portici di Bologna a patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco. E in effetti i portici di Bologna, con i loro 40 Km. di lunghezza, sono da secoli sinonimo di bellezza e di unicità all’interno di una visione architettonica ed urbanistica e per tanto meritano ampiamente di essere riconosciuti sul piano globale per la loro specificità strutturale, finalizzata a donare alla città di Bologna un particolare fascino ed una immediata riconoscibilità.

Il Centro Unesco di Bologna fa parte della Federazione Italiana, Organizzazione non Governativa autorizzata dal 1949, dall’Ufficio legale dell’Unesco, a portare il nome dell’Unesco. Il Centro Unesco nacque a Firenze nel 1979 e da lì si espanse nel mondo fino ad avere oltre 3600 sedi in tutto il mondo. Ai giorni nostri nel Consiglio Direttivo della Federazione Italiana sono presenti d’ufficio i rappresentanti del Ministero degli Affari Esteri, dei Beni Culturali ed Ambientali, dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e della Commissione Italiana Unesco. Inoltre per l’azione svolta nel campo della lettura e delle biblioteche è stata dichiarata dal Ministero dei Beni Culturali ed Ambientali: Istituto Culturale. Per l’azione svolta nel campo della Formazione è stata dichiarata dal Ministero dell’ Istruzione, con regolare decreto, Ente di Formazione. Dunque il Centro Unesco diventa sempre più prestigioso nel mondo, così come lo diventano tutte le varie attività di tipo sia culturale che umanistico e formativo delle quali il Centro ne assume la paternità. In questo contesto anche il ruolo dell’avvocato Bruno Cinanni assume un’importanza di rilevante prestigio nelle vesti di Presidente del Centro Unesco di Bologna ed il suo impegno in favore della città di Bologna merita profonda stima e riconoscenza. Dopo essere stati cantati e narrati da poeti e cantautori, ora i portici si meritano l’ingesso nell’Olimpo del Patrimonio Mondiale dell’Umanità, così come è nelle intenzioni del Presidente Cinanni e dell’intera città di Bologna.

Rosetta Savelli

CONDIVIDI
Articolo precedente"Once upon a time" e "Web marketing turistico e oltre"
Articolo successivoPanettoni solidali per l’Hospice
La scrittrice Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la Musica, la Letteratura e l'Arte in tutte le sue espressioni. Ha pubblicato quattro libri: un racconto, una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi Concorsi Letterari, sia nazionali che internazionali ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. E' inoltre presente in una ventina di antologie letterarie, sia di prosa che di poesia. Ha pubblicato racconti su riviste specializzate di Arte e Letteratura. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche ed ha intervistato noti personaggi della Cultura e dello Spettacolo. Rosetta Savelli è una donna libera, che vive in modo autonomo ed indipendente rispetto alle convenzioni, sia sociali che individuali e considera la vita come un'incessante e complessa ricerca di ciò che è giusto e di ciò che è vero. E' una donna che considera la ricerca sempre come prioritaria alla certezza e che vive in modo coerente rispetto ai propri pensieri. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003, inseriti nel volume antologico "White Land L'Autore". Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Con il racconto "Rendere e non finire" pubblicato sul quotidiano indipendente online "La Voce D'Italia" ha partecipato al Premio Giornalistico Nazionale "Natale UCSI 2006". Nel 2012 ha partecipato ed è stata premiata al xx° Concorso Letterario Internazionale A.L.I.A.S.- Associazione Letteraria Scrittori Italo Australiani, ottenendo il 2° posto con la poesia "La Torre Campanara ed il Castello" e la menzione di merito per la sezione narrativa con il racconto "La Corda di Carbonio". Ha scritto molti articoli per la rivista multiculturale indipendente “Horizon Literary Contemporary” con sede in Bucharest e diramata poi nel mondo. Scrive inoltre articoli per diversi Magazine online. E' stata fra i tre vincitori all'evento Turboblogging per Aster- Rete di Alta Tecnologia dell'Emilia Romagna presso il CNR in Bologna nel giugno 2013. Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel 2014 ha iniziato la collaborazione con la Rivista Juliet Art Magazine – prestigiosa Rivista di Arte Contemporanea e di Avanguardia con una rubrica propria. Nella 2° edizione dell'evento Turboblogging promosso da Aster- CNR Bologna, nel 2014, si è classificata nuovamente tra i vincitori, ottenendo come premio di fare parte per una settimana della Redazione di Radio Città del Capo a Bologna, nel mese di aprile 2015. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri. Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori” - Dall'incontro di due artisti le parole si colorano. Indetto dall'Associazione Arte per Amore, sotto la Presidenza di Barbara Benedetti. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”.