Santa Sofia

Con il prossimo fine settimana entrano nel vivo le iniziative del programma Autunno Slow, il ricco calendario di eventi che permettono di scoprire il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi in questa stagione così magica. Il week end del 13 e 14 ottobre, in particolare, è dedicato al Festival del Fall Foliage, momento speciale per ammirare i colori con cui si vestono i boschi e le foreste in attesa dell’inverno. Per due giorni sono in programma escursioni ed iniziative per tutti.
Sabato 13 ottobre, partendo dalla millenaria abetina di Campigna (ritrovo alle ore 9,30), le Guide Ambientali Escursionistiche accompagneranno a fare “Quattro passi sul tetto della Romagna”, fino a giungere ai panoramici prati della Burraia da cui si apre un incredibile panorama sui crinali circostanti, sia verso la Romagna che verso la Toscana.
Per sabato e domenica è in programma anche un Workshop fotografico gratuito in collaborazione con il fotografo Andrea Bonavita, con escursioni in programma sabato nel cuore della foresta e domenica a San Paolo in Alpe, alla ricerca di panorami e scorci da immortalare. Il workshop parlerà di composizione, di tecnica e comunicazione visiva legata al territorio dell’Appennino in veste autunnale, mettendo in risalto i colori e le forme in questa stagione così particolare.

Domenica 14 ottobre alle ore 17,00, nel Centro Culturale di Santa Sofia, verranno premiate le tre migliori fotografie. Sempre domenica, in Campigna (ritrovo ore 9,30) è in programma l’escursione per famiglie “Alberi che toccano il cielo”, mentre nel pomeriggio il Festival del Fall Foliage farà tappa a Santa Sofia. Qui, presso il Centro Culturale “Pertini”, alle 15,00 è previsto un laboratorio di Land Art per bambini e famiglie mentre alle 16,30 verrà presentata “La Valle delle acque virtuose”, un’esperienza virtuale di visita dei 4 musei della Valle del Bidente e del Rabbi.
Con il programma di eventi Autunno Slow vogliamo ribadire quanto sia speciale la natura in ogni stagione – dice l’assessore al turismo di Santa Sofia Ilaria Marianini –. Il Parco regala emozioni uniche in ogni mese: l’autunno, ad esempio, è un caleidoscopio di colori, ma non solo. Mentre gli alberi si vestono di toni caldi, il sottobosco offre frutti deliziosi: penso ai porcini e ai funghi in generale, ma anche al tartufo e a tutti i frutti “dimenticati” di cui stiamo riscoprendo i sapori. Anche quest’anno, nel programma Autunno Slow è prevista una iniziativa dedicata alle nostre specialità: sapori unici di un territorio che vogliamo presentare anche fuori dai confini di Santa Sofia e del Parco”.
Oltre a questi appuntamenti, il programma Autunno Slow proseguirà con iniziative a Badia Prataglia e Campo dell’Agio il 20 e 21 ottobre, con escursioni a Camaldoli, laboratori per famiglie e degustazioni durante la Festa della Castagna.
Nel week end del 27 e 28 ottobre, invece, protagonista sarà Sasso Fratino e le foreste vetuste con iniziative organizzate a Bagno di Romagna: laboratori di vario genere, mostre e conferenze, oltre a degustazioni di prodotti tipici durante la Sagra della Castagna.