bignami-ragni di Forza Italia

C’è, ad un certo punto, nell’avventura umana di ognuno di noi, la consapevolezza che si debba fornire a se stessi e agli altri un segnale importante. Sottolineare, con un gesto forte una svolta che intravediamo farsi più concreta. E questo accade, oggi, nella mia esperienza politica. Convogliare tutte le mie forze ed energie intellettuali nell’unico obiettivo che possa coronare anni ed anni di battaglie condotte nella trincea gloriosa e difficile dell’opposizione. Ho chiesto al neo commissario regionale di Forza Italia, Galeazzo Bignami, di consentirmi di lavorare unicamente e totalmente per il bene di Forlì e concorrere con gli alleati del centrodestra alla conquista del Comune, portando a compimento lo sforzo ideale e di proposte che Forza Italia ha profuso in tutti questi anni. Vincere, con il centrodestra unito, le elezioni amministrative della primavera del 2019 e governare la città”: così Fabrizio Ragni, capogruppo comunale e coordinatore provinciale di Forza Italia, al neocoordinatore regionale degli azzurri, nelle ore coincidono con i primi passi del suo effettivo insediamento.
Strappare l’amministrazione comunale agli eredi del Pci e rendere la nostra città più sicura, più ricca, più vivibile. Questo l’obiettivo gravoso ma esaltante a cui dovrà essere dedicato il nostro impegno 24 ore su 24. Senza che vi sia spazio per altre incombenze politiche, perché in caso di vittoria del centrodestra a Forlì nutriamo un grande sogno che non concede distrazioni, ovvero: avviare il cambiamento e far risorgere la nostra città dedicandole ogni minuto per attuare le tante novità e proposte su cui da tempo ci battiamo in materia di: ordine pubblico, sanità, ambiente, cultura, commercio, turismo, defiscalizzazione e nuovo welfare”: ha elencato Fabrizio Ragni a Galeazzo Bignami.
E – nei contatti intercorsi in queste ore tra i due – è già arrivato il placet del neo coordinatore regionale di Forza Italia.
Accogliamo con favore la richiesta di Fabrizio Ragni, che bene s’è distinto con la sua attività in consiglio comunale e fuori dalle aule istituzionali in tutti questi anni per rafforzare Forza Italia e avviare il cambiamento politico nel suo territorio e concordiamo sulla necessità nei prossimi mesi di concentrare gli sforzi per produrre il massimo risultato elettorale a Forlì e conquistare l’amministrazione comunale strappandola agli eredi del Partito Comunista. Sarebbe un risultato storico che premierebbe la dedizione di chi si è speso in questa battaglia”: afferma Galeazzo Bignami.
Con queste premesse, il neocoordinatore regionale dell’Emilia-Romagna di Forza Italia auspica che nel nuovo assetto organizzativo che Forza Italia si darà anche nella provincia di Forli-Cesena, nel rispetto dell’autonomia che caratterizzerà ogni scelta del territorio, sia riservato a Fabrizio Ragni il compito di condurre in porto questa battaglia a Forlì, nel ruolo che dovrà giocare non soltanto nella stesura del programma del partito alle amministrative del 2019 e di una sua eventuale traduzione in priorità di giunta in caso di vittoria, ma anche nel rapporto con gli alleati forlivesi del centrodestra da qui, per tutta la fase della campagna delle elezioni locali di primavera, fino al voto.
Inoltre, il coordinatore regionale azzurro Galeazzo Bignami affida a Fabrizio Ragni l’incarico di ‘Responsabile regionale Emilia-Romagna del dipartimento sicurezza di Forza Italia’: “E’ un riconoscimento sul campo delle competenze giuridiche dimostrate dallo stesso Ragni e della capacità che ha avuto di tradurle in proposte politiche concrete in tema di sicurezza e difesa dell’ordine pubblico”.
E’ stato premiato il mio impegno in materia e non sono passate inosservate le nostre tante proposte (applicare i daspo urbani ai vandali ed ai violenti, il ricorso alle guardie giurate armate per i servizi di vigilanza, le mappature cittadine del degrado urbano) per rendere più sicure le città in cui viviamo. Ringrazio Galeazzo Bignami dell’incarico affidatomi e metto a disposizione del partito le nostre competenze e l’esperienza politica/amministrativa che abbiamo maturato in tutti questi anni per garantire ai nostri concittadini migliori condizioni di vita, di studio, di svago e di lavoro. Convinti che il cambiamento passi anche attraverso la garanzia di un più serrato controllo del territorio e delle tutela dei diritti dei nostri concittadini”: conclude il capogruppo comunale, Fabrizio Ragni.