Liberazione-Predappio

«L’Anpi Forlì Cesena, dopo la giornata di ieri, che ha visto la presenza di tanti antifascisti che hanno festeggiato la liberazione di Predappio, prima in teatro con la seconda edizione di Cantiamole, poi con il corteo che ha sfilato sul viale della città romagnola, e conclusa con la tagliatella antifascista, giunta al terzo anno, ringrazia tutti gli intervenuti, e tutti coloro che con il loro lavoro hanno reso possibili questi eventi.
È con grande soddisfazione che, sfilando, abbiamo visto, negli occhi dei cittadini di Predappio, il segno del cambiamento da una situazione che ingenera frustrazione e sofferenza nella stragrande maggioranza degli abitanti del paese, con persone che ci salutavano dalle finestre, come se la Liberazione, vera, fosse quella di ieri.
E, in fondo è così; è il primo passo per la “reconquista” di un territorio conteso alla nostra Repubblica il 28 ottobre da persone che sfoggiano magliette indecenti che in un paese civile porterebbero a azioni dell’autorità giudiziaria, o esibiscono atteggiamenti apologetici del fascismo che ai sensi delle leggi vigenti andrebbero perseguiti.
L’Anpi continuerà la sua battaglia, per far sì che il prossimo anno la manifestazione dei nostalgici sia vietata, e chiamerà a raccolta tutti gli antifascisti a Predappio, il prossimo 25 aprile, per rimarcare che non c’è spazio per chi vorrebbe riportare l’Italia nell’orrore».

Anpi provinciale Forlì Cesena