uova

Venerdì 12 ottobre si festeggia nel mondo il “World Egg Day 2018”, la Giornata mondiale dell’uovo istituita dalla conferenza IEC di Vienna nel 1996. Le celebrazioni del 2018 includono una vasta gamma di festival, attività, eventi di beneficenza e campagne regionali, che si svolgono in tutte le sedi di ogni Paese nella stessa data. Anche Forlì, capitale dell’avicoltura italiana, si sta preparando con iniziative che coinvolgeranno sia il pubblico che il mondo della ristorazione in città.
Celebrato in tutto il mondo e promosso anche attraverso i maggiori social, quali Facebook, Instagram e Twitter, il “World Egg Day” ha l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sui benefici delle uova e sulla loro importanza nell’alimentazione umana. Le uova infatti sono una delle fonti proteiche di più alta qualità disponibili in natura e contengono molti degli ingredienti chiave nell’alimentazione.
La Fiera di Forlì è in prima linea per giocare il ruolo di capofila italiano di questo evento mondiale – ha detto Gianluca Bagnara presidente della Fiera e di Assoavi, l’Associazione degli Allevatori Avicoli Italiani – e per promuovere in città la consapevolezza che l’avicoltura e la nostra Fiera Internazionale Avicola sono un patrimonio di questo territorio, una risorsa che va difesa e salvaguardata per il bene di tutta la nostra comunità”.
La produzione italiana di uova, pari a 810mila tonnellate di prodotto, si attesta sui 13 miliardi di uova e vale circa un miliardo di euro per la sola parte agricola, mentre il fatturato delle vendite per la lavorazione e trasformazione del prodotto finito aggiunge un altro miliardo e mezzo di valore al volume d’affari del comparto. Lombardia, Emilia Romagna e Veneto sono le tre regioni che, da sole, coprono oggi quasi la metà della produzione nazionale di uova.