Repubblica Libera di Bananas

0

Repubblica Libera di Bananas
Indirizzo: Lungomare Marina di Montemarciano (AN)
Recapiti tel. 338 2664604
Giorno di chiusura: mai.
Orario di esercizio pranzo/cena (NB è stagionale).
Si può prenotare e accettano tutte le Carte di Credito.
Il locale non è climatizzato, ma totalmente all’aperto: Bello!
Ha sale all’aperto tutto vista-mare, open-space!

Come arrivare/itinerario consigliato: se sarai sulla SS16 Adriatica, da sud verso nord, dopo Senigallia inizia questo tormentone di asfalto che ti porta sino alle porte di Montemarciano. Lo torvi in fondo. Se sali da Ancona a Montemarciano vai sulla strada asfaltata.
Parcheggio: antistante, parte gratuito in parte a pagamento.

Per lavoro capito sovente sulla Strada Statale Adriatica, la “16”, direttrice che mi ha portato a scrivere su posti così diversi come: “A è do paanche” di Portogruaro (VE), il Rist. Amelia di Mestre, il Lurido a Rimini (che purtroppo ha chiuso, Ndr), La Torre Sinarca a Termoli, e giù dal Maestro Tuccino a Bari, la incredibile Grotta di Polignano, ecc.: Adriatico che da Trieste arriva a Bari, cambiando il sapore del pesce, è la sabbia che man mano se ne va.
Vicino a Montemarciano (AN) mi appropinquo a pranzo, solita trattoria di buon comando, ma è chiusa, forse per sempre. Così ottengo conferme per il locale in esame. Ho percorso la lunga strada asfaltata che costeggia il mare, davvero pittoresca, bellissima in inverno con gli spruzzi delle onde anche se troppe abitazioni, specie dopo Senigallia, hanno deturpato il paesaggio; siamo a nord di Ancona, poco prima di Falconara la cittadina della raffineria API, nel bene e nel male.
Marina di Montemarciano è un paesino con un centro storico che ha portato nientemeno alla scoperta di antiche resti romaniche!
E sia, conoscendo e diffidando dei “Bagni al mare che fan da mangiare” mi accorgo che questo sarà diverso. Arrivo e leggo: “Ristorante Repubblica libera di Bananas”: penso ad uno scherzo, fammi capire come si chiama sto posto, scettico, ed anche prevenuto. 

Dal 1990 esiste il ristorantino in esame, perciò son quasi 30 anni che sfama i turisti: creato a filo-mare tranquillo e beato, già il suo nome è sinonimo di pace e tranquillità.
Il titolare Marco, si pronuncia con flemma e non-chalance e vanta come inizio della attività giusto il Bananas; ha pure svolto altre attività ma la Banana resta il frutto del progetto della sua vita. Parla d’aver già percorso 29 stagioni e intende che il suo Ristorantino è strettamente collegato alla stagionalità marittima, ci posso credere ma non è un bagno-al-mare che propone in uno stanzino poche pietanze appellandosi a “ristorante”: questo è un vero ristorantino con tanto di cucina attrezzata ed un Cuoco in divisa (col cappello!) cameriera ed assistente. Insomma una famiglia dedita al tavolo del desìo, foto classica della piccola ristorazione italiana che amo tanto: l’impresa familiare.
Piccolo è bello e soprattutto si mangia bene. Al sabato anche festicciole in stile brasiliano.
L’apertura è stagionale da aprile ad ottobre (grosso modo e tempo permettendo) il locale comunque è ben protetto da una valida scogliera ed è pochi metri dal mare: bellissimo.
Amo questi posti che mi ricordano il mare in inverno: a tavola sarà davvero sorprendente: memorabile una cena con tempesta al Posillipo di Gabicce Monte!
Quindi una vista mare affascinante, d’altronde molti localini godono di questo panorama: peccato il grande tivù acceso in sala, non dev’esserci mai la televisione in sala, qui è una grave e fatale distrazione marittima!

Il mio desio: una insalata di seppia, peccato le verdure sovrapposte alla maniera settentrionale! Ottima. Uno spago al sugo bianco di mare, piatto classico e semplice quindi difficile a farsi risulterà ricco di frutti freschi (e non) una mezza granseola dà gusto e presenza, odore perfetto fresco profumato, sapore chiaro: ottimi, canonici, bene. Peccato l’acqua nella bottiglia di plastica (amen); il vino della Casa è un Verdicchio, sul vino sfuso in generale lasciamo perdere questo è di buon livello.
Il Bagno inteso come prendi-sole, è “Free”, libero, chiunque potrà accedere sulla sottostante piccola spiaggia tutta a sassolini, mi ricorda Fano, la stagione aiuta, è tanto caldo, un sole che acceca. Conto regolare piuttosto economico, da me regolarmente saldato come sempre. Articolo gratuito.

La Repubblica Libera delle Banane è argomento esplicativo del titolare Marco sulla mia intervista, tra il serio e il faceto mi fa capire il senso che riporta al film di Woody allen, Banana Republic, ci fu anche un libro ed altri film. Una visione del mondo inteso come libero, tranquillo, educato, altruista, per Marco, Banana è questo, forse stiamo felicemente interpretando la parodia della difficile vita moderna ma l’essenza che non riusciamo e non possiamo captare mi sa che è proprio questa: vita da…Banane! Buon pasto con vista mare a tutti.

Dimensione del locale: monosala adiacente al bagnasciuga; una quarantina i coperti.
Arredamento e tavola; servizi igienici: arredo semplice con tovaglia di carta usa-e-getta; tovagliolo di carta; arredamento minimale da osteria, pulito, in ordine. Il WC: monosesso, pulito.

Direzione: Marco/Chef: Antonio Pisanelli.
Target del locale $$$: medio.

Descrizione Menù.
– Antipasti: di mare. Abbiamo assaggiato seppia in insalata con carote, peccato la verdura, la seppia era perfetta. Voto 8+ alla seppia; 6 alle carote che non c’entrano nulla!
– Primi piatti: solo piatti di mare, col pescato del giorno. Tagliolini/Gnocchi/Spaghetti al pesce. Ho assaggiato spaghetti al pesce con mezza granceola: ottimi, voto 8.5.
– Secondi piatti: Grigliata di pesce; spiedini; ecc.
– Contorni: di stagione.
– Nel Cestino. Pane comune.
– I dolci: Semifreddo/Tartufo/ecc.
– Caffè / Invecchiati: standard.
– La Cantina: Etichette/Carta dei Vini e dell’Acqua! Acqua in bottiglia di plastica, una cosa che non amo. Vino della casa, cioè lo sfuso, accettabile, meno male. Scelta di bottiglie a prevalenza bianchi locali.
– Olio/Aceto, spezie: standard.

– Piatti consigliati: Antipasti e spaghetti al sugo di mare.

Verdetto finale:
Location (il posto/esterno): 10
Ambiente (il Locale): 8,5
Servizio: 8
Voto globale Menù: 8,5
Il voto del Conto: 9

Locale del Cuore? Si per la connotazione “vista-mare” prettamente estiva, ma anche non.
Lista PL: Pranzo Lavoro? Si.
“Sulla Porta”: il locale vanta queste “Placche”, di queste Guide:
4live.it
“Via Emilia Ristoranti” www.viaemiliaristoranti.it
Puoi provare anche questi Ristoranti in zona:
Ristorante Uliassi a Senigallia (Stellato; top sul pesce; da recensire in scaletta, altissimo livello)

Cosa c’è da vedere in zona: Ancona a sud; Senigallia a nord; Jesi nell’entroterra.
In definitiva: Se sei un viandante fermati; se invece sei con la tua ragazza, fermati!
I chilometri da Forlì: 137 km.